La Regione compra le quote dei privati e Finaosta diventa al 100% società pubblica

Per fare diventare a pieno Finaosta una In House, la Regione dovrà versare 41 milioni e 975 mila euro diluiti in tre anni. Con l'uscita dei privati anche il cda della finanziaria cambia volto, passando dagli attuali 8 ai futuri 5 consiglieri.
Politica

Con l'acquisizione del 22,5% di azioni in mano a tre banche (la Monte dei Paschi di Siena, l'Unicredit e la San Paolo) e in parte ad alcune associazioni di categoria (la Aviservizi), Finaosta spa diventa al 100 per cento di proprietà della Regione autonoma Valle d'Aosta.

L'acquisto delle quote in mano ai privati è stato annunciato ieri dalla Giunta regionale. Per fare diventare a pieno la finanziaria regionale una In House, la Regione dovrà versare 41 milioni e 975 mila euro diluiti in tre anni.

Con l'uscita dei privati da Finaosta anche il cda della finanziaria cambia volto, passando dagli attuali 8 consiglieri ai futuri 5.

"L'operazione non porterà – ha spiegato il Presidente Augusto Rollandin – nessun cambiamento in relazione alle attività e ai compiti svolti oggi dalla Finaosta."

Presieduta da Giuseppe Cilea, la finanziaria regionale ha chiuso il bilancio 2007 con un utile netto di 12,5 milioni di euro e un patrimonio netto di 183 milioni di euro.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica