Maxi appalto mense scolastiche, il Comune risponde alle critiche di Cna

"L’obiettivo dell’Amministrazione comunale è quello di fornire una serie di servizi alle scuole e alle famiglie della città in modo funzionale, integrato e coordinato".
Politica

"Una suddivisione in lotti, nel caso specifico e in un’ottica di servizi integrati, non garantirebbe una visione complessiva del mondo scolastico, né gli stessi lotti potrebbero essere indipendenti tra loro in progettualità". L’Amministrazione comunale risponde alle critiche di Cna sull’appalto sul servizio mense scolastiche, presentato nei giorni scorsi in Commissione. 

"L’obiettivo dell’Amministrazione comunale – si legge in una nota del Comune di Aosta –  è quello di fornire una serie di servizi alle scuole e alle famiglie della città in modo funzionale, integrato e coordinato, privilegiando, in sede di gara, valutazioni di competenza, esperienza, professionalità e progettualità, anziché basarsi esclusivamente sul ribasso economico, cosa che avverrebbe proprio se dividessimo i servizi tra di loro".

L’Amministrazione comunale spiega come è "nell’ottica di valorizzare le esperienze, la specificità e la conoscenza del territorio e delle sue esigenze, nonché offrire nuove opportunità di lavoro, che sono state elaborate le linee guida insieme alla terza Commissione consiliare, cui seguiranno tutti gli atti di gara in collaborazione con la CUC, che terranno evidentemente conto di tutte le normative in vigore".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica