Noir in Festival, 4K e società partecipate in Consiglio regionale

Torna a riunirsi domani, mercoledì 22 giugno, l'Assemblea regionale.
Il logo del Noir in festival
Politica

Perché il Noir in Festival lascia la Valle d’Aosta? La domanda rimbalzerà domani in Consiglio regionale. Il question time di Alpe aprirà la due giorni di lavori dell’Assemblea regionale.

Sempre il gruppo del Galletto ha depositato tre interrogazioni: mancata pubblicazione sul sito internet della società Deval delle risultanze della selezione per l’assunzione di operai qualificati; interventi finanziari a sostegno delle famiglie con figli minori; iniziative per favorire una corretta gestione delle attività di ristorazione e ricezione svolte in abitazioni private.

Roberto Cognetta del Movimento 5 Stelle ha presentato due iniziative: la prima sul funzionamento del punto informazioni della Cartella radiologica elettronica dell’ospedale Parini e la tempistica per l’erogazione dei compensi in attuazione del Programma Garanzia Giovani. Elso Gerandin dell’Union Valdôtaine Progressiste porterà in aula i lavori per la realizzazione della variante della Strada statale 27 nel comune di Etroubles.

Dieci le interpellanze iscritte dal gruppo Alpe: si va dall’eccessivo ricorso improprio al pronto soccorso, ad un progetto di valorizzazione del servizio pubblico radiotelevisivo in Valle d’Aosta, al rinnovo del Consiglio di amministrazione di Cva; all’ammodernamento delle reti idriche degli acquedotti; all’organizzazione del 4k ma anche alla copertura dell’ufficio del Giudice di Pace; alla Maison du Val d’Aoste fino alle biglietterie delle stazioni ferroviarie,

Le modalità di trasferimento del personale addetto all’assistenza domiciliare ad attività d’ufficio e l’eliminazione dei benefit a favore dei dirigenti delle società partecipate dalla Regione sono le due interpellanze presentate da Roberto Cognetta del M5S mentre Elso Gerandin di Uvp chiederà conto delle domande presentate per l’accesso alle misure di inclusione attiva e di sostegno al reddito e degli interventi per rendere operativo lo stabilimento Lavazza di Verrès e per fornire risposte agli ex dipendenti.

Infine, il Consiglio sarà chiamato a trattare una mozione del gruppo Alpe volta a richiedere il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati nella predisposizione del provvedimento che disciplina le convenzioni per la pratica dell’eliski.

 

 

 

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica