Nuovo centralino telefonico per la Polizia locale di Aosta: “più efficiente e garantirà risparmi”

Dal 15 dicembre entrerà in funzione il nuovo centralino che sfrutterà la tecnologia Voip, la stessa utilizzata da Skype. Per le urgenze il numero sarà sempre lo 0165/238238 mentre per le informazioni il nuovo numero:0165/300800.
Politica

Dal 15 dicembre entrerà in funzione il nuovo centralino del Comando di Polizia locale di Aosta. I cittadini che avranno necessità di mettersi urgentemente in contatto con i vigili dovranno comporre, come in passato, lo 0165/238238 mentre se vorranno parlare con gli uffici amministrativi per avere informazioni il nuovo numero da digitare sarà lo 0165/300800.
La novità, illustrata oggi nella consueta conferenza stampa della Giunta comunale di Aosta, non consiste solo nell’introduzione di un nuovo numero che differenzierà le chiamate urgenti da quelle di natura informativa ma è relativa all’adozione della nuova tecnologia Voip.

Con questa innovazione tecnologica la voce viaggerà su una linea dati, in maniera simile a quanto accade oggi a quanti utilizzano Skype, permettendo all’amministrazione comunale di risolvere alcune inefficienze legate alla vecchia centralina obsoleta ma soprattutto portando nelle casse comunali un risparmio dei costi pari al 30%.

“La priorità era quella del Centralino della Polizia locale – ha sottolineato l’Assessore Guido Cossard ma il lavoro fatto alle spalle dall’Amministrazione comunale sulla tecnologia Voip è fondamentale e va nella direzione di garantire una maggiore funzionalità e soprattutto di produrre risparmi”

Con il nuovo sistema le chiamate verranno registrate, consentendo quindi la loro rintracciabilità e in caso di black out subentreranno delle linee di emergenza telefoniche per garantire  a pieno l’operatività del Comando.

“Il Voip  – ha annunciato il dirigente comunale Roberto Gensverrà gradualmente inserito anche a Palazzo comunale e poi nelle sedi periferiche, inoltre, anche la Regione e l’Usl che partecipano al progetto Partout si stanno attivando in questa direzione e quindi in futuro ci sarà sempre più la possibilità di parlare gratis”

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica