Per la bonifica della miniera di amianto di Emarèse in arrivo da Roma 13milioni

L’assessore all’Ambiente Luca Bianchi e il sindaco Lucina Grivon hanno sottoscritto un accordo. I fondi serviranno per i lavori nell’area principale in località Chassan-Settarme e per un nuovo cantiere in località Pière.
Luca Bianchi e Lucina Grivon
Politica

Arriveranno da Roma i fondi per la bonifica delle miniere di amianto di Emarèse. L’Assessore al territorio e ambiente, Luca Bianchi, e il Sindaco di Emarèse, Lucina Grivon, hanno sottoscritto, infatti, l’accordo che disciplinerà le modalità di utilizzo del nuovo finanziamento messo a disposizione dal Ministero dell’ambiente.

Il finanziamento destinato ad Emarèse è di 13milioni 600mila euro e consentirà di ultimare le attività di bonifica e di messa in sicurezza a completamento di quelle già in fase di avanzata esecuzione nell’area principale della miniera di amianto in località Chassan-Settarme, ma anche di eseguire nuovi lavori in quelle in località Pière, sempre nel comune di Emarèse.

“L’accordo ci consentirà di concretizzare l’avvio della seconda fase di progettazione ed esecuzione delle opere e di dare soluzione ad un problema che difficilmente avrebbe potuto essere affrontato altrimenti dalle due amministrazioni” – hanno detto l’Assessore Bianchi e il Sindaco Grivon.

Le somme destinate al sito di Emarèse risultano già stanziate dallo Stato per il triennio 2015/2017 e saranno erogate alla Regione in quote annuali, già dall’anno in corso, su presentazione del progetto definitivo di completamento delle opere. La Regione le trasferirà poi al Comune sulla base degli stati di avanzamento dei lavori.
 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica