Galleria 

Politiche 2022, Larisa Bargan candidata di VITA: “Togliere tutte le restrizioni nel lavoro”

L'incontro con gli elettori si è svolto ieri all'Hotel Comtes de Challant: oltre alla candidata di VITA Larisa Bargan erano presenti anche Sara Cunial e Nino Moriggia.
Politica

“Una delle priorità sarà quella di togliere tutte le restrizioni perché i padri di famiglia e le madri di famiglia possano ritornare ai propri posti di lavoro per portare la pagnotta a casa e avere una vita dignitosa”. Lo ha sottolineato Larisa Bargan, candidata al Senato per VITA durante l’incontro con gli elettori organizzato ieri, 16 settembre all’Albergo Etico Comtes de Challant di Fénis. A presiedere all’incontro erano presenti anche Sara Cunial, deputata e capogruppo del partito e l’Avvocato Nino Moriggia, in qualità di “sostenitore esterno”.

Secondo Nino Moriggia, il programma di VITA “è talmente meraviglioso che anche un ragazzino di 14 anni potrebbe sostenerlo perché è la vera essenza del futuro dell’uomo”. Tra i vari punti del programma, oltre all’opposizione nei confronti di qualunque tipo di restrizione, anche la lotta agli OGM perché come ha evidenziato Larisa Bargan. “Sappiamo bene che la coltivazione OGM viene trattata con dei pesticidi molto dannosi. Se continueremo a mangiare OGM non ci proteggerà mai nessuna mascherina perché noi quella roba la mangiamo”.

Mentre per ciò che riguarda l’autonomia, la candidata ha dichiarato:” La Valle d’Aosta è una regione autonoma. Questo mi ha fatto avere molto rispetto nei confronti dei cittadini perché sicuramente sanno far valere i propri diritti. Sull’autonomia della Valle d’Aosta alcune cose sarebbero da rivedere. Anche qui abbiamo intenzione di avere più zone franche per l’export, siamo un movimento del popolo, vogliamo capire le esigenze del popolo Valdostano e agire per il bene di tutti.”

In fatto di Commissioni parlamentari di inchiesta, Sara Cunial ha voluto auspicare: “In questo momento della storia d’Italia dovremmo pensare a una giustizia al di fuori, ritorniamo alla giustizia popolare”.  In seguito, la deputata ha voluto rassicurare i suoi elettori dichiarando improponibile un sostegno ad un governo di centro destra: ”Se noi pensiamo veramente che un governo di centro destra a tiraggio di Fratelli d’Italia possa essere un governo che non vuole controllare la popolazione allora forse abbiamo capito male qualcosa dalla storia di questo paese.”

Infine, ha rivolto un appello ai militanti del partito: “Siamo abituati ad angherie allucinanti, quando ci saranno le elezioni, agli scrutini i rappresentanti di lista e i volontari dovranno vegliare, vigilare.”

 

2 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica
Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte