Referendum Trivelle, opposizioni in Consiglio comunale ad Aosta invitano al voto

"Nessuna realtà può sentirsi esclusa da questo quesito referendario - scrivono in una nota Alpe, Altra Vda, Lega Nord, M5S e Uvp - perché le concessioni riguardano un bene pubblico, ovvero di tutti i cittadini".
Politica

Le forze di opposizione del Comune di Aosta invitano tutti i cittadini, in occasione del referendum di domenica 17 aprile 2016, a recarsi alle urne.

Il quesito verte sulla questione delle trivelle, e più precisamente bisognerà decidere se i permessi per estrarre idrocarburi in mare, entro 12 miglia dalla costa, cioè più o meno a 20 chilometri da terra, debbano durare fino all’esaurimento del giacimento, come predisposto dal Governo con la legge Sblocca Italia, oppure fino al termine della concessione, come da sempre avviene.

"Nessuna realtà può sentirsi esclusa da questo quesito referendario – scrivono in una nota Alpe, Altra Vda, Lega Nord, M5S e Uvp –  perché le concessioni riguardano un bene pubblico, ovvero di tutti i cittadini, è bene affermare che qualsiasi sia la scelta che si desidera esprimere sarà importante comunque andare a votare, perché il voto non è solo un diritto ma è anche un dovere civico."

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica