Riorganizzazione micro, sindacati chiedono di accentrare la gestione

L'obiettivo è di poter controllare realmente i costi e poter fare una migliore programmazione dell'attività e maggiore economia nell'acquisto di beni e servizi.
Politica

No a qualsiasi tipo di esternalizzazione, sì alla razionalizzazione della spesa del settore e ad un accentramento della gestione. E’ quanto i sindacati, dopo aver incontrato i lavoratori nelle assemblee, hanno ribadito ieri al dirigente della Struttura Politiche sociali, Gianni Nuti, sulla riorganizzazione delle microcomunità.

La richiesta arrivata dai lavoratori è di accentrare la gestione del settore socio-assistenziale direttamente sotto l’amministrazione regionale al fine di poter controllare realmente i costi e poter fare una migliore programmazione dell’attività e maggiore economia nell’acquisto di beni e servizi e allo stesso tempo di razionalizzare la spesa intervenendo anche sui costi legati alle strutture in convenzione. 

Durante l’incontro, al quale non ha preso parte l’Assessore regionale alla Sanità, Antonio Fosson, i sindacati hanno chiesto di poter avere nuovi dati. La parte politica dovrà ora vagliare le proposte arrivate dalle organizzazioni sindacali. 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica