Contenuto Pubblicitario

A Courmayeur un lungo weekend dedicato al design

Seconda edizione di Courmayeur Design Weekend dal 10 al 13 marzo. Fulcro dell’appuntamento, lo “Chalet de tendance”, dove si ritroveranno gruppo di giovani e talentuosi designer valdostani e non.
Courmayeur Design Weekend
Pubbliredazionali

Talk, seminari e mostre. Ai piedi del Monte Bianco dal 10 al 13 marzo si danno appuntamento designer e architetti per la seconda edizione del Courmayeur Design Weekend.

Fulcro dell’appuntamento, lo “Chalet de tendance”, dove si ritroveranno gruppo di giovani e talentuosi designer valdostani e non, come ULL SKIS (sci di design creati a Courmayeur), Musì (sedie creative), Le Bois du Mont Blanc (oggetti per la casa e l’arredo nati a Courmayeur dalla creatività di Ivette Clavel), Tendart, Le Tapissier, Catelier di Caterina Caramello e l’artista Peter Trojer.

L’allestimento dello Chalet de Tendence si arricchirà dei pattern policromi di Jannelli&Volpi, che per l’occasione metterà a sua disposizione l’incredibile collezione cromatica e iconografica di carte da parati.

Fil rouge dell’appuntamento, “I punti di vista”, tema che verrà trattato nella prima conferenza di giovedì 10 marzo alle ore 11.30 allo Chalet de Tendance: “Scrivere di design e di architettura”, in cui alcuni giornalisti selezionati dalle più importanti riviste di settore racconteranno il loro punto di vista sui prodotti e sulle architetture, in un importante momento di confronto sul tema della progettazione e della percezione del pubblico.

Anche le vie del paese diventeranno lo scenario di numerosi allestimenti: nella piazza della Chiesa, lo studio 967Arch ha ideato un immenso tappeto ecologico decorato “a mucca” prodotto da EcoContract, su cui arriva la Tolomeo di Michele De Lucchi in formato XXL grazie a una partnership con Artemide. Nella piazzetta Brocherel, una Vanity Fair extra-large di Poltrona Frau darà il benvenuto al week-end del design. Anche gli antichi lavatoi del paese saranno coinvolti nelle installazioni luminose che giocheranno con i riflessi dell’acqua, realizzate da Progetto CMR, Massimo Roj Architects.

L’appuntamento sarà anche l’occasione per riflettere e confrontarsi sul tema della sostenibilità con diversi stakeholder, tra cui Jaguar Land Rover, Hermann Miller e Fondazione 3M, che porteranno la loro visione e il loro punto di vista nella conferenza “Point of view, point of value. How to succeed through a sustainable strategy”, alle 17.30 di giovedì 10 marzo, sempre allo Chalet de Tendance. A seguire si terrà l’inaugurazione della mostra di Fondazione 3M, “The Horizon we look at“ a cura di Roberto Mutti e dedicata agli obiettivi di sviluppo sostenibile 2030 delle Nazioni Unite; una raccolta di scatti di autori vari contemporanei per riflettere sul futuro della sostenibilità ambientale e sociale.

Nel programma non poteva mancare la storica gara di sci skiCAD, giunta alla 21° edizione, in cui architetti e designers si sfideranno sulle piste della CMBF nella mattinata di venerdì 11 marzo.

Dopo la competizione si sale in vetta a Skyway Monte Bianco per l’inaugurazione del Kartell Bistrot Panoramic di Punta Helbronner e la presentazione della cyclette in cristallo e legno “FuoriPista”, progettata dallo Studio Adriano Design e prodotta da Elite, che permetterà ai visitatori di testare lo sforzo atletico in carenza di ossigeno e di apprezzare il design pulito ed essenziale fatto di trasparenze e tecnologia.

Sempre venerdì 11 marzo alle 18 a Skyway Carlo Ratti, Architetto e ingegnere, collegato dal Massachusetts Institute of Technology (MIT) di Boston dialogherà con il comico Leonardo Manera.

Sabato 12 marzo la lounge Jaguar Land Rover sarà animata da due importanti momenti, con l’incontro dedicato al design organizzato dalla casa automobilistica alle 11.30 e la premiazione della gara skiCAD alle 19, mentre al centro della programmazione dello Chalet de Tendance ci sarà alle 17.30 il talk in due manches “Il design dello sport, lo sport nell’architettura”, moderato da Giorgio Tartaro giornalista Rai e front-man della manifestazione, insieme ai designer Marc Sadler e Gianpaolo Allocco.

Qui il programma completo  del Design week-end di Courmayeur.

Tutti gli incontri daranno crediti  formativi agli architetti che si iscriveranno e parteciperanno.

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati