Pubbliredazionali

Ultima modifica: 10 Luglio 2019 10:11

A Valsavarenche con “Montagne aux livres” l’estate è sinonimo di libri e cultura

Valsavarenche - Prenderà il via sabato 13 luglio la rassegna che prevede incontri con autori, proiezioni di video e concerti. Inoltre, “Maison de la montagne” aperta per proporre i libri degli autori del festival.

Montagne aux livresUno dei precedenti incontri di "Montagne aux livres".

Per il secondo anno, oltre al caldo nell’estate di Valsavarenche ci saranno i libri. L’iniziativa “Montagne aux livres”, in programma dal 13 luglio al 22 agosto prossimi, è promossa dal centro di documentazione “La maison de la montagne”, in collaborazione con la società delle guide del Gran Paradiso, il Café librairie – culture alpine et de la francophonie di Aosta. La manifestazione si articola su una serie di eventi culturali, tutti in programma nel salone consiliare di località Degioz.

Sabato 13 luglio, alle ore 18, verrà presentato il volume “La cima di Entrelor” di Renato Chabod, in edizione rinnovata a cura del Club Alpino Italiano, presente per l’occasione con il presidente generale Vincenzo Torti. Saranno ugualmente presenti Antonella Dallou e Marco Cuaz.

L’appuntamento di sabato 20 luglio, alle 21, sarà invece dedicato a “Un medico in volo”, con il neo Commendatore della Repubblica Carlo Vettorato, che racconterà l’ideazione e la realizzazione dell’elisoccorso in Valle d’Aosta.

Domenica 28, sempre alle 21, “Le ‘piramidi’ del Gran Paradiso”, con lo snowboarder Ettore Personnettaz, a raccontare le sue discese dalla Becca di Monclair e dalla Grivola.

Il video “Kamaz – Sulle tracce della principessa del ghiaccio” verrà quindi proiettato domenica 11 agosto alle 21. Realizzato da Eloise Barbieri, narra la spedizione di quattro donne valdostane negli Altay siberiani. Per l’occasione, sarà presentato anche il libro con il racconto del viaggio, scritto e illustrato da Barbara Tutino.

La vigilia di ferragosto, mercoledì 14, vedrà, alle 21, il concerto del “Collettivo Decanter”, che proporrà canzoni in italiano e brani strumentali: un caleidoscopico progetto di worldmusic che esplora il confine ritmico e melodico tra la canzone d’autore e quella popolare.

Infine, il sipario sulla rassegna calerà giovedì 22, quando alle 21 William Amighetti presenterà il suo nuovo “Oi Zoi Oi”.

Si tratta di una sorta di augurio in lingua vietnamita, che dà il titolo al romanzo sulla vita del medico Roberto De Castro, unico al mondo in grado di ricostruire i genitali dei bimbi, impegnato con la sua équipe in Vietnam. La “Maison de la Montagne” resterà aperta a luglio e agosto – dalle 15 al 19 dal martedì al venerdì, nonché dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19 sabato e domenica – per dare la possibilità di acquistare i libri degli autori del festival e una selezione di narrativa di montagna.

Per informazioni:
Montagne aux livres
Località Dégioz, 166
Valsavarenche

Tel. 0165 905703 (Comune) / 347 3205110 (Lina) 0165 905505 (Biblioteca)

E-mail

Sito web

Facebook

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>