Contenuto Pubblicitario

Chi è Rishi Sunak, il premier inglese “Millenial” che ama lo streetwear

Il premier inglese in particolare è amante dello streetwear italiano, dimostrando di avere ottimi gusti in fatto di stile.
Rishi Sunak fonte facebook
Pubbliredazionali

È tempo di grandi cambiamenti in Inghilterra dove ultimamente si stanno verificando una serie di avvenimenti molto importanti. Innanzitutto c’è stata la morte della Regina Elisabetta, che ha sconvolto l’intero paese molto legato alla figura della sovrana.

Il figlio, re Carlo, è pronto a raccogliere la pesante eredità della madre optando per un profilo basso all’insegna dell’austerity e della sobrietà. Altro evento “traumatico”, almeno politicamente parlando, è rappresentato dalle dimissioni della premier Liz Tuss che già non era vista di buon occhio per la sua politica aggressiva sul taglio delle tasse che favoriva principalmente  ricchi.

Al suo posto è arrivato Rishi Sunak, una figura subito apprezzata dai mercati, con ottimi rapporti con la finanza internazionale e ben visto dalle aziende di moda soprattutto per la sua passione per lo streetwear.

L’amore di Sunak per i brand streetwear

Pur rispettando l’etichetta di un look sofisticato ed elegante, come impone il protocollo britannico, Sunak non ha mai disdegnato di sfoggiare outfit eccentrici ed estrosi, a dimostrazione di una personalità forte ma allo stesso tempo creativa.

Caratteristiche che si sposano perfettamente con lo streetwear, uno degli stili che il premier inglese ama maggiormente proprio perché riesce a mixare diversi look.

Rishi Sunak, da quando ha varcato il portoncino d’ingresso al 10 di Downing Street, è finito ancora di più sotto la luce dei riflettori britannici che ci sguazzano nel gossip. Ma anche prima, quando ricopriva il ruolo di Ministro delle Finanze sotto Boris Johnson, è stato bacchettato dai media per le sue scelte in fatto di moda ritenute eccessive, non tanto per un discorso stilistico ma per i prezzi molto elevati.

Quali sono le preferenze di Rishi Sunak in termini di moda?

Rishi Sunak ha conquistato da subito adulti, ragazzi e adolescenti per il tuo stile in un certo verso trasversale in cui si rivedono un po’ tutti. Incarna l’eleganza e la sobrietà che tanto piace all’inglese adulto medio, senza rinunciare alla freschezza e all’estrosità tipica dei teenager.

Ama indossare abiti di marca dei principali brand streetwear, che si possono acquistare sia nei negozi fisici che nei siti online, come ad esempio Urban Jungle che propone diverse tipologie di calzature e di capi d’abbigliamento a prezzi accessibili a tutti. Teoricamente chiunque può riproporre e imitare gli outfit di Sunak che, proprio per questo motivo, viene ulteriormente apprezzato per la sua vicinanza al popolo.

Il premier inglese in particolare è amante dello streetwear italiano, dimostrando di avere ottimi gusti in fatto di stile. Pochi mesi fa è stato immortalato con un paio di sneakers bianche di Common Projects, brand fondato dagli italiani Simone Castoro e Flavio Girolami.

In un’altra foto, che ha fatto il giro del mondo, è stato invece fotografato mentre indossava un paio di ciabatte in gomma griffate Palm Angels. La popolazione lo percepisce come il vicino della porta accanto, una persona magari un po’ eccentrica nello stile che però si mostra per quello che è senza artifizi. Anche nelle cerimonie ufficiali il Primo Ministro inglese, pur mantenendo un certo rigore, non ha paura di sfoggiare outfit di grande carattere. Dopo la sconfitta alle primarie contro Liz Truss ad agosto non ha rinunciato al suo stile fresco e brioso, sfoggiando abiti su misura realizzati dal sarto Henry Herbert con un paio di Prada ai piedi.

Anche in quel caso la sua scelta fu duramente criticata poiché, in un’occasione così importante, invece di optare per brand di grido preferì virare su una sartoria giovane che non era collocata nelle grandi vie dei sarti londinesi, ma di fronte ad un ristorante coreano e un pub britannico.

Sunak si presenta quindi come il Premier del popolo, che continua ad essere percepito come un cittadino comune nonostante le sue piccole stravaganze ed eccentricità in questioni di moda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Pubbliredazionali

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte