Contenuto Pubblicitario

Cogne: forni pronti ad accendersi e profumo di Pan Ner

La settima edizione della festa transfrontaliera sbarcherà nella valle sabato 15 ottobre tra tradizionali preparazioni salate e gustose prelibatezze dolci.
Epinel LoPanNer@PaoloRey
Pubbliredazionali

Tra grani antichi, segale valdostana, pani tradizionali e gustose prelibatezze dolci, la settima edizione della festa transfrontaliera de “Lo Pan Ner” promette di spandere nell’aria della vallata di Cogne un irresistibile profumo da acquolina in bocca. Lungo tutta la giornata di sabato 15 ottobre, i forni nei villaggi di Epinel, Lillaz e Gimillan verranno riaccesi per la cottura di un prodotto antico la cui preparazione risale a tempi lontani nei quali la panificazione veniva vissuta quale momento conviviale di festa per ritrovarsi e restare assieme. Sarà una preziosa e piacevole occasione, per coloro che lo desiderano, di conoscere a piedi o in bicicletta luoghi tipici mai visti prima tra assaggi e ricordi di donne che impastavano, uomini che cuocevano e bambini in trepidante attesa delle pagnotte a forma di galletti appositamente pensate per loro.

L’evento prenderà il via alle 10,30 in Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto con un approfondimento sul lievito madre e i suoi utilizzi a cura dell’”Agriforno delle Goilles” di Verrayes, parte della più ampi rassegna del “Mercato della Terra di Slow Food” che vede, ogni terzo sabato del mese, produttori e artigiani del cibo raccontare in prima persona la qualità dei loro prodotti locali, freschi e stagionali ottenuti da coltivazioni rispettose dell’ambiente e al contempo commerciarli a prezzi equi.

Per coloro che proprio non saranno in grado di resistere, le prime degustazioni di tartine della tradizione esordiranno da Epinel a decorrere dalle 11,00; dopo tale sorta di colazione d’antan, si potrà optare tra i numerosi ristoranti presenti a Cogne nonché tra le specialità e le pietanze tutte valdostane da essi offerte: dopo l’aperitivo a base di mocetta e formaggi accompagnati da vini locali, i presenti potranno spaziare dalla Seupetta de Cogne a base di pane fritto nel burro, riso cotto nel brodo e Fontina alla tipica pasta con le fave detta Favò sino all’irresistibile dessert della Crema di Cogne accompagnata dalle immancabili Tegole.

Sarà a decorrere dalle 14,00 che il forno della frazione di Lillaz – nota per le sue scenografiche cascate – inizierà a sfornare un innovativo pane nero impastato con patate e farina di orzo proponendo una golosa degustazione della Seuppa ou Frét, antico dessert a base di pane invecchiato e vino zuccherato; ma la schiera dei dolci non finisce certo qui perché, mentre dalle 16,00 protagonista assoluto sarà il dolce tipico delle feste natalizie del Mécoulin, da non perdere sarà anche la merenda alpina con pane dolce e Fiocca.

Non sarà, alfine, soltanto il Pan Ner bensì anche le bellezze architettoniche e le peculiarità paesaggistiche della vallata di Cogne ad affascinare e ad attirare i visitatori: oltre a suggestive passeggiate lungo le incantevoli viuzze di Lillaz, dalla frazione di Gimillan si potrà godere di una splendida vista sul paese dall’alto e sul massiccio del Gran Paradiso.

In aggiunta, per coloro che desiderano lanciarsi nell’incantesimo di una natura autunnale alla scoperta della storia e delle leggende di Cogne, è possibile prenotare direttamente dal sito www.cogneturismo.it una passeggiata guidata (ritrovo alle 9.30) con lo storico Mauro Caniggia Nicolotti, per raggiungere il borgo di Epinel, in orario perfetto per assistere alla fuoriuscita dei profumatissimi pane neri di segale.

Per informazioni:

Consorzio operatori turistici Valle di Cogne

Sito web: www.cogneturismo.it

Telefono: 016574835

Email: info@cogneturismo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte