Contenuto pubblicitario

Gli italiani (e i valdostani) hanno fatto la Francia. Alberto Toscano presenta il suo libro

L’autore sarà ospite dell'UPF Union de la Presse Francophone - section de la Vallée d'Aoste mercoledì 27 ottobre alle ore 18 nella sala conferenza della BCC in piazza Arco d'Augusto ad Aosta.
Alberto Toscano
Pubbliredazionali

Ci sono anche i valdostani Maurice Garin e Marcel Bich fra “gli italiani che hanno fatto la Francia” come racconta Alberto Toscano nel suo ultimo libro pubblicato da Armand Colin a fine 2019 (in Italia nel maggio 2020).

L’autore, da anni residente in Francia, sarà mercoledì 27 ottobre alle ore 18 nella sala conferenza della BCC in piazza Arco d’Augusto ad Aosta, ospite dell’UPF Union de la Presse Francophone – section de la Vallée d’Aoste e del Comité des Traditions Valdôtaines.

Ti Amo Francia
Ti Amo Francia

Il libro “Ti amo Francia – ces Italiens qui ont fait la France” nasce a seguito di una ricerca sull’emigrazione italiana che Toscano ha condotto per la principale rivista di storia francese Historia.
“In Francia ci sono moltissime persone che hanno dimenticato le proprie origini italiane perché dovevano integrarsi nella società francese.  – racconta Alberto Toscano – Sono stati poi i figli e i pronipoti a lanciarsi in un’opera di riscoperta delle proprie origini. E oggi gli insegnamenti privati di lingua italiana, ma anche i corsi di cucina sono esplosi”.

Attraverso aneddoti e curiosità Toscano conduce il lettore a spasso attraverso cinque secoli di simbiosi franco-italiana. Nella scelta degli italiani che hanno fatto la Francia l’autore si è lasciato guidare dalle proprie curiosità, scoprendo che sono tanti i campi nei quali gli italiani hanno lasciato un segno: dalla cultura, alla moda, alla cucina fino all’architettura. Sono almeno due le storie dei valdostani famosi in Francia, il papà della stilo più famosa al mondo, il Barone Bich, la cui famiglia era originaria di Châtillon e Maurice Garin che ha trionfato nella prima edizione del Tour de France nel 1903.

“Ho ricostruito tante storie con lo scopo di rendere omaggio a quei milioni di persone arrivate in Francia in cerca di lavoro e di libertà, molte delle quali hanno preso parte alla resistenza francese”.

Per prendere parte alla presentazione del libro è necessaria la prenotazione inviando una email a: info@upfvda.org. Green pass e mascherina obbligatori.

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Pubbliredazionali
Pubbliredazionali
Pubbliredazionali