Contenuto Pubblicitario

I latticini: perché fanno bene

I benefici del latte e dei suoi derivati, come inserirli all’interno della dieta e quando invece, devono essere eliminati.
Latticini
Pubbliredazionali

Negli ultimi anni nei confronti dei latticini si è creata una certa diffidenza. In realtà la scienza ci dice che i prodotti a base di latte non danneggiano l’organismo e hanno svariate proprietà.

In questo articolo parleremo dei benefici del latte e dei suoi derivati, di come inserirli all’interno della dieta e quando invece, devono essere eliminati.

Le proprietà dei latticini

Perché un consumo moderato di latticini fa bene al corpo?

Latte e derivati contengono calcio, un minerale che non serve solo a rendere le ossa forti, come alcuni credono, ma che è anche coinvolto in numerose reazioni che avvengono nel nostro organismo. Il calcio contribuisce a far funzionare al meglio il cuore e il sistema nervoso.

Il vantaggio dei latticini, a differenza di altre fonti di calcio, è che ne contengono grandi quantità e in una forma facilmente assimilabile dal nostro organismo.

Nel latte e i suoi derivati inoltre, ci sono proteine nobili, vitamina D, B12, B e minerali come fosforo e magnesio. Questi componenti hanno un’attività antiossidante e sono coinvolti nei processi metabolici che avvengono all’interno del nostro organismo.

Quante porzioni di latticini al giorno?

In una dieta sana ed equilibrata è consigliabile consumare da 1-3 porzioni di latte o yogurt al giorno (1 porzione = 125 ml) e 1-2 porzioni di formaggio a settimana (1 porzione formaggio fresco = 100 g; 1 porzione formaggio stagionato = 50 g).

La scelta di prodotti a base di latte è davvero vasta, il consiglio è sempre quello di scegliere diversi tipi di latticini, in modo da rendere la dieta varia. Per capire quali articoli si possono inserire nel proprio menù settimanale ad esempio, si può consultare il volantino md anteprima, o di altre importanti catene di supermercati.

Quali latticini scegliere?

Tra i motivi per cui i latticini sono stati demonizzati negli ultimi anni c’è la presenza di grassi.

In realtà non sempre i grassi fanno male, dipende dall’età dell’individuo e dal suo stile di vita.

I bambini, per esempio hanno bisogno di molta energia durante la loro crescita, per questo è importante per loro acquistare prodotti a base di latte intero.

Diverso è il discorso per gli adulti, i grassi presenti nel latte e i suoi derivati sono saturi. Questi grassi, se assunti in quantità eccessive, possono portare a sovrappeso, ictus e complicazioni. Per questo a partire dall’adolescenza è preferibile selezionare latticini a basso contenuto di grassi, come latte scremato e yogurt magri e moderare il consumo di formaggi ad alto contenuto di grassi come parmigiano, provolone ed emmenthal.

Quando il latte fa male

Non sempre il latte fa bene, in particolare in presenza di allergie e di intolleranze bisogna valutare rischi e benefici.

Gli individui allergici non possono consumare latte in nessuna forma, in quanto il problema è legato alle proteine del latte.

Nel caso delle intolleranze, invece il corpo non è in grado di digerire il lattosio.

Almeno che non si tratti di intolleranze gravi questa categoria di persone non deve rinunciare completamente ai latticini, ma può mangiare ad esempio, i formaggi stagionati o i prodotti senza lattosio.

Recentemente si è diffusa l’idea che il latte possa far aumentare il rischio di cancro, tuttavia come afferma anche l’AIRC, non vi sono dati scientifici a sostegno di questa tesi, anzi sembra che latte e latticini possano avere un effetto protettivo per l’organismo. Vedi ‘Latte e latticini aumentano il rischio di cancro?

In conclusione possiamo affermare che eliminare i latticini dalla dieta è una mossa che non ha basi scientifiche. Anzi, l’ISS (Istituto superiore di Sanità) afferma che il latte e i prodotti lattiero-caseari ‘sono considerati alimenti cardine della dieta mediterranea e per questa ragione il loro consumo è fortemente consigliato, nell’ambito di una alimentazione bilanciata, in tutte le fasce di età’.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte