Contenuto Pubblicitario

I pedodonzisti, la risorsa di Nova Ars Medica per i problemi dentali dell’infanzia

Intervenire sui pazienti di tenera età è decisamente meno semplice che sugli adulti. Il centro odontoiatrico a Banchette d’Ivrea ne è consapevole e ha deciso di dotarsi di risorse specifiche per l’età evolutiva.
Nova Ars Medica - Banchette d'Ivrea.
Pubbliredazionali

I problemi dei denti e della bocca non hanno età. Magari mutano, nella loro specificità, ma colpiscono anche bambine e bambini. Sono casi in cui, malgrado le conoscenze mediche sulle varie patologie non manchino, non è semplice intervenire. Nell’approccio del medico, sui pazienti di tenera età, si amplifica il riverbero psicologico ed è per questo che, oltre alla competenza, è importante un bagaglio di esperienza.

Il centro odontoiatrico Nova Ars Medica di Banchette d’Ivrea, a meno di un’ora d’auto dalla Valle d’Aosta, ne è assolutamente consapevole e nella sua ricerca di standard elevati delle prestazioni, in un contesto tecnologicamente avanzato, ha scelto di dedicare risorse specificatamente formate a questo tipo di clientela, per cui è basilare instaurare un rapporto di fiducia con il curante (anche nell’ottica di favorire, nel futuro ragazzo e adulto, la coscienza di curare la propria bocca).

Nella struttura operano infatti due specialisti in pedodonzia, branca dell’odontoiatria che si occupa delle patologie del paziente in età evolutiva, vale a dire dai 2 ai 6 anni. Si tratta dei dottori Francesco De Amicis, specializzato in ortodonzia, ed Erminia Squillace. Entrambi vantano titoli nel loro campo, provenendo dalla “Dental school” di ambito universitario, e si pongono quale priorità, in ogni intervento, di non traumatizzare i piccoli pazienti, per evitare una perdita del paziente che porterebbe portarlo a trascurare un aspetto cruciale della salute e della socialità.

Oltre alle abilità puntuali di chi opera, Nova Ars Medica completa il suo intervento con attrezzature che puntano ad un’esperienza tale da minimizzare disagi e dolore. Parliamo, ad esempio, della sedazione cosciente, una soluzione che nel centro odontoiatrico eporediese viene praticata appunto sui pazienti più piccoli (ma anche, se il caso lo suggerisce, sugli adulti).

Il risultato viene ottenuto attraverso una macchina (negli ambulatori è installata quella della Tecnogaz, tra le più performanti), che miscela protossido d’azoto (un gas esilarante, ma con effetto anestetico) ed ossigeno. Il prodotto viene inalato dal paziente e, oltre a indurgli rilassamento, desensibilizza le mucose e i tessuti molli del cavo orare, creando le condizioni migliori al medico per intervenire.

Sono solo alcuni esempi delle attenzioni che Nova Ars Medica riserva ai suoi pazienti, in questo caso i più piccoli, in un rapporto di fiducia che passa, ovviamente, per le loro famiglie. Nella struttura eporediese la prima visita è sempre senza impegno e i percorsi di cura sono improntati alla condivisione con il paziente, affinché si minimizzino i disagi, in un contesto di proficua soluzione delle problematiche individuali.

L’odontoiatria pediatrica è uno solo dei servizi disponibili nel centro di Banchette, al quale ci si può rivolgere, tra l’altro, per lo sbiancamento professionale e l’igiene, l’odontoiatria conservativa ed estetica e la chirurgia orale. Su alcune patologie, come i tumori della bocca, Nova Ars Medica ha poi all’attivo collaborazioni con strutture come il San Giovanni Bosco di Torino, dove sviluppare la parte curativa. Su patologie come quelle del cavo orale non ci si può improvvisare. Mai.

Per informazioni:
Clinica Odontoiatrica Nova Ars Medica
Via Uscello, 3/E
(di fronte al centro commerciale “Bennet” di Pavone)
Banchette

Aperto dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 19.

Tel. 0125 51097

Sito web

Pagina Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte