Contenuto Pubblicitario

Prestito Personale: come funziona, requisiti

Ottenere i prestiti personali in molti casi è la soluzione giusta per sopperire a spese non previste o per non intaccare i propri risparmi acquistando dei beni necessari ma costosi, spalmandone il costo su più mensilità.
prestito personale
Pubbliredazionali

Ottenere i prestiti personali in molti casi è la soluzione giusta per sopperire a spese non previste o per non intaccare i propri risparmi acquistando dei beni necessari ma costosi, spalmandone il costo su più mensilità.

L’inflazione di questi ultimi mesi infatti ha reso necessario per molti fare più economia nelle proprie scelte di acquisto poiché, dovendo già affrontare i rincari dell’energia e di conseguenza dei beni lavorati, non rimaneva molta liquidità pronta da spendere.

Il prestito personale è una forma di credito messa in campo dalle banche e da istituti creditizi che permette di ottenere somme di denaro sufficienti per la gran parte delle necessità di tutti i giorni senza la necessità di ipotecare dei valori a garanzia del credito. Oltre a questo, lo differenzia in modo particolare da altri generi di finanziamenti per la facilità e la comodità con le quali è possibile accedervi.

Come Funziona il Prestito Personale

Il prestito personale, anche chiamato prestito non finalizzato, è un finanziamento che viene versato direttamente sul conto corrente del cliente per far fronte a qualsiasi necessità di acquisto senza nessun vincolo. La somma incassata dovrà successivamente essere rimborsata tramite un piano di rate mensili ammortizzato lungo un arco di temo prestabilito al momento della stupula del contratto.

All’interno del rimborso è anche prevista la remunerazione degli interessi, ossia il pagamento di una quota degli interessi che la banca pone sul credito prestato.

La principale variabile legata alla remunerazione degli interessi si chiama TAN, Tasso Annuo Nominale, definibile come il tasso di interesse puro applicato alla somma del finanziamento. Vi è poi il TAEG, variabile che viene utilizzata più che altro per confrontare le diverse offerte proposte dagli enti creditizi, essendo che include il TAN più altre spese legate all’apertura delle pratiche e allo svolgimento corretto delle procedure del finanziamento.

Requisiti per Fare Richiesta di un Prestito Personale

I requisiti per accedere al prestito personale sono molto spesso legati alle policies delle banche, anche se non sono mai stati troppo proibitivi. Ci sono delle condizioni però strettamente necessarie che, anche se possono sembrare scontate, capita che non vengano rispettate.

Il concetto fondamentale è comprendere la nozione di “rischio”. Quando una banca concede un prestito ad un privato, a prescindere dalla sua condizione economica, sta passando un rischio di credito, ossia che la somma che ha prestato non gli venga restituita, nella sua interezza o parzialmente. Se sembra eccessiva una considerazione di questo tipo, basti pensare alla crisi immobiliare del 2008 negli USA quando, dopo anni di speculazione e concessione di crediti senza la certezza di veder rientrare quelle somme, un intero mercato nazionale e poi mondiale crollò a picco. Da quella brutta esperienza gli enti che prestano denaro hanno compreso che avrebbero dovuto curare maggiormente l’attenzione a mantenere delle garanzie valide e certe, anche se negli anni, complici molte manovre governative recenti, le pratiche sono tornate ad alleggerirsi per favorire un maggior movimento del denaro e la reattività dell’economia. Ecco perché una delle principali richieste è la copia dell’ultima busta paga, a garanzia del fatto che la persona percepisca un reddito costante e grazie al quale sia possibile rispettare l’impegno economico preso. Le altre condizioni molto probabilmente sono automaticamente rispettate, dal momento che un minorenne non ha troppe motivazioni per chiedere credito. Gli altri requisiti infatti sono semplicemente la maggiore età e il possesso di una Carta d’Identità e altra documentazione anagrafica a supporto della richiesta del prestito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte