Contenuto Pubblicitario

Sagra della Castagna di Lillianes: tutto pronto per l’edizione del 60esimo anniversario

Il comune della Valle del Lys, luogo della maggior produzione di castagne a livello regionale, celebra una delle eccellenze del suo territorio con una “quattro giorni” che prenderà il via giovedì 26 ottobre.
La Sagra più antica d'Italia dedicata alla castagna è a Lillianes.
Pubbliredazionali

Non solo Lillianes, nella valle del Lys, è noto come luogo ove avviene la maggior produzione di castagne in Valle d’Aosta, ma da quest’anno diventa anche la sede della più antica manifestazione, in Italia, dedicata a questo frutto.

La Sagra della Castagna, tradizionale appuntamento di fine ottobre, compie infatti sessant’anni. Un traguardo che renderà ancora più ricca la kermesse organizzata dalla Pro-loco, in collaborazione con l’Amministrazione comunale e le associazioni del territorio, a partire dal luogo che la ospiterà.

Il padiglione destinato ad accogliere il folto pubblico richiamato dall’omaggio ad una delle eccellenze del territorio verrà infatti allestito sul piazzale dinanzi al ponte vecchio. Una zona particolarmente indicata (vi si è già tenuta, in estate, la “Rencontre Valdôtaine”) e dalla quale si gode di una suggestiva visuale del paesaggio circostante.

La “quattro giorni” all’insegna della castagna si aprirà giovedì 26 ottobre, alle ore 21. Il “piatto forte” della serata, oltre alle caldarroste, sarà la gara di scopa a coppie fisse. Venerdì 27, invece, dalle 19, prenderanno il via gli appuntamenti di intrattenimento. Dopo una cena che ogni anno celebra la tradizione culinaria di una regione diversa (per quest’edizione toccherà al vicino Piemonte, con il  ghiotto bollito misto), sarà infatti la volta di una serata a base di balli occitani, con la loro contagiosa vivacità.

Con l’arrivo del fine settimana, la Sagra entrerà nel vivo. Sabato 28, il pomeriggio sarà dedicato ai più piccoli. Dalle 15, castagnata per i bambini, con un ospite speciale: un mago che proporrà loro giochi e tante risate. La sera, dalle 21, liscio per tutti con l’orchestra “Orchidea”, nome tra i più “gettonati” delle balere dove questo genere tiene banco. 

Domenica 29, i primi a scendere in campo, dalle 8, saranno gli espositori, chiamati a conferire i cinque chili a testa delle loro produzioni, che la giuria valuterà in vista dell’attribuzione della “Castagna d’oro”, premio offerto dai commercianti e dagli artigiani del paese. La Sagra di Lillianes vede infatti una delle sue indubbie particolarità nella premiazione della castagna cruda: ogni frutto sottoposto alla giuria viene tagliato in due ed esaminato secondo vari parametri di qualità e dimensione. 

Alle 10.30, le castagne raccolte verranno benedette durante la Santa Messa, nella chiesa del Paese. All’uscita – ed ecco un’altra delle novità del sessantesimo anniversario – i protagonisti della Sagra sfileranno, accompagnati dalla banda musicale di Gaby e dal gruppo folcloristico di Lillianes «I Fiour di Moun», verso il luogo della premiazione del concorso, dove prima di scoprire la “Castagna d’oro” 2017 l’atmosfera sarà allietata da balli tradizionali a cura di adulti e bambini. Seguirà il pranzo, con la giornata destinata a concludersi in compagnia ed allegria.

Se siete già “fedelissimi” di questa manifestazione, l’edizione di quest’anno vi offrirà l’occasione per rinnovare un appuntamento apprezzato e che non mancherà di emozionarvi. Se non siete mai stati alla Sagra di Lillianes, è il momento giusto per farlo: un sessantesimo compleanno non capita spesso.

 

Per informazioni (ed iscrizioni al pranzo domenicale):
Pro-loco di Lillianes
Fabrizio: 347 4862918.    

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Pubbliredazionali

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte