Contenuto Pubblicitario

Torna dia[BE]logue e lancia la campagna di sensibilizzazione su diabete e sport

Per la Giornata del diabete 2022, in programma sabato 12 novembre alle 16.30 in Cittadella dei Giovani, l’Associazione diabetici VdA ha deciso di concentrarsi sul rapporto tra diabete e sport lanciando la campagna “Le difficoltà di rimanere in linea glicemica”.
La campagna dia[BE]logue 2022
Pubbliredazionali

Torna, ad Aosta, il progetto dia[BE]logue, l’appuntamento nato – in occasione della Giornata mondiale del 14 novembre – con l’obiettivo di parlare, informare e spiegare cosa sia il diabete. Il fil rouge dell’edizione 2022 si concentra – con l’occasione del successo della prima edizione dello Sugar Trail di Pila, a giugno – sul connubio, ed il rapporto, tra diabete e sport.

Qui, in Valle, la Giornata mondiale del diabete sarà celebrata sabato 12 novembre, a partire dalle 16.30, al Teatro della Cittadella dei Giovani di Aosta, con una conferenza proprio a tema diabete e sport”.

Per informare sempre più la popolazione su questa patologia, il 2022 segna anche il ritorno della campagna di sensibilizzazione dia[BE]logue, lanciata dall’Associazione diabetici Valle d’Aosta nel 2019, con il sostegno del Consiglio regionale. E, seguendo proprio le tracce del Sugar Trail – la manifestazione organizzata a Pila il 24 giugno 2022 dal vicepresidente dell’Associazione diabetici Christian Chuc –, dia[BE]logue celebrerà quindi lo sport e l’importanza che ha l’attività fisica per le persone affette da diabete.

Ospite d’eccezione sarà Cristina Cucchiarelli, dottoressa in scienze motorie che convive con il diabete di tipo 1 da vent’anni e che ha elaborato un metodo, il “Pronking“, pensato per insegnare ai diabetici come scegliere e praticare al meglio l’attività fisica. Grazie a questo programma – che si basa sul principio che lo sport è parte fondamentale della terapia del diabete, in particolare nel controllo metabolico e glicemico, insieme con insulina, farmaci e corretta alimentazione – ha ottenuto, nel 2017, il prestigioso Europe Prize in Diabetes della Federazione internazionale del diabete imponendosi sulle proposte avanzate da 55 nazioni.

L’incontro, però, sarà anche l’occasione per affrontare la tematica del metabolismo e alimentazione a riposo e durante l’attività fisica, con i medici dell’Azienda Usl della Valle d’Aosta Giulio Doveri, Direttore della Struttura complessa di medicina interna; Antonio Ciccarelli, Responsabile della Struttura semplice di dietologia e nutrizione clinica ed Emma Lillaz, Referente organizzativa per tutti gli ambulatori.

A seguire sarà possibile farsi misurare gratuitamente la glicemia e la pressione arteriosa.

Il claim scelto per la campagna sarà “Le difficoltà di rimanere in linea glicemica“. Infatti, chi è affetto da diabete di tipo 2 riscontra difficoltà nel vivere la sua quotidianità cercando un equilibrio tra sana alimentazione, stabilità glicemica e attività fisica. Invece, per i diabetici di tipo 1 la difficoltà sta nello stabilizzare la linea glicemica in ogni momento della giornata e anche durante lo sport. Quello che per alcuni può risultare semplice e immediato – come una camminata in montagna –, spesso non lo è per chi vive con patologie croniche e invalidanti come il diabete mellito.

La Giornata mondiale del diabete è stata istituita nel ‘91 per celebrare la nascita del fisiologo canadese Frederick Grant Banting, padre, insieme al collega Charles Herbet Best, della scoperta dell’insulina nel 1921.

dia[BE]logue

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Pubbliredazionali

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte