Contenuto Pubblicitario

Valle d’Aosta Aperta: le proposte di Guichardaz e Pulz per un Paese più giusto

Valle d’Aosta Aperta è un progetto politico progressista a cui si sta lavorando da due anni e che ha già portato enormi risultati alla nostra Regione.
vdaaperta copertina publiredazionale aostasera
Pubbliredazionali

Quella del 25 settembre è una data importante, in gioco c’è il futuro del Paese e della Valle d’Aosta. Ed è proprio da questa consapevolezza e da quella di garantire una rappresentanza, all’interno del Parlamento Italiano, forte e determinata che guarda ai diritti sociali, ai diritti civili e a quelli del benessere della comunità valdostana, valorizzando le sue ricchezze e dando risposte concrete alle crisi che l’Italia sta affrontando, che nasce Valle d’Aosta Aperta: un progetto politico progressista che a cui si sta lavorando da due anni e che ha già portato enormi risultati alla nostra Regione.

Con Erika Guichardaz, alla Camera dei Deputati, e Daria Pulz, al Senato della Repubblica, la Valle d’Aosta sarà al centro di ogni decisione parlamentare, forti della loro esperienza da amministratrici locali e consigliere regionali, guidate da valori politici e morali indiscutibili, per una regione che guarda al futuro, ai giovani, alle donne, al welfare, ai diritti, alla giustizia sociale e ambientale, al turismo e alla tutela delle nostre montagne, della nostra agricoltura, delle nostre attività e delle nostre acque.

La loro azione, congiunta assieme alle altre forze politiche della coalizione, è già riuscita ad ottenere un finanziamento da 146 milioni di euro, attraverso l’inserimento all’interno del PNRR, per l’elettrificazione e l’ammodernamento della tratta ferroviaria Aosta-Ivrea, e la battaglia per il riconoscimento giuridico, economico e previdenziale del corpo regionale della Valle d’Aosta dei vigili del fuoco e dei corpi forestali delle Regioni a Statuto Speciale potrà essere continuata trovando finalmente una risoluzione a questa ingiusta discriminazione e disparità di trattamento rispetto ai loro colleghi nazionali.

All’interno del programma progressista di Valle d’Aosta Aperta, che trovate alla pagina www.vdaaperta.it, vi sono tutte le azioni concrete che Erika Guichardaz e Daria Pulz porteranno a Roma: contrasto al caro bollette e alle speculazioni sul prezzo del gas e una vera e progressiva transizione ecologica a difesa dell’ambiente e della salute dei cittadini e delle cittadine, tutela regionale delle acque valdostane, salario minimo per tutti i lavoratori e le lavoratrici, tutela e rafforzamento della scuola pubblica valdostana e del convitto regionale Federico Chabod, rafforzamento della sanità pubblica attraverso le UCA (Unità di continuità assistenziale), la medicina di prossimità e l’aggiornamento dei LEA (Livelli essenziali di assistenza), lotta e contrasto a tutte le mafie, a tutte le discriminazioni, alla violenza contro le donne e una previsione sostanziale, non solo normativa, di una vera parità di genere e una parità salariale.

Il 25 settembre puoi scegliere per un Paese più inclusivo e una Valle d’Aosta Aperta, Solidale, Verde e Giusta.

Le candidate

vdaaperta publiredazionale aostasera candidate
vdaaperta publiredazionale aostasera candidate

 Erika Guichardaz

Gressaentze di nascita, abita nel piccolo villaggio di Pompiod, dove affondano le radici della sua famiglia paterna.

Ha due figli: Mathieu di 25 e Anaïs di 21 anni che con lei condividono rispettivamente la passione per la politica e per l’arte.

È stata Assessora comunale prima a Jovençan e poi a Gressan.

Attualmente è Consigliera regionale e Capogruppo di Progetto Civico Progressista (PCP). Nominata Presidente della V Commissione “Servizi sociali”, si è dimessa per il cambio di rotta della maggioranza sul nuovo ospedale.

Dopo essere stata una delle fondatrici del Partito Democratico e esserne stata per sei anni responsabile organizzativa, dal 2021 ha contribuito alla fondazione di Area Democratica Gauche Autonomiste per costruire uno spazio culturale e politico per coloro che non si riconoscevano nel PD VdA, visto l’abbandono della strada progressista e l’assenza del rispetto degli accordi con PCP.

Daria Pulz

È insegnante di Filosofia e Storia al Liceo classico e musicale di Aosta.

Giornalista pubblicista, ha lavorato per alcune testate locali e diretto Métissage per l’ex Centro immigrati extracomunitari del Comune di Aosta. Nel 2003 è diventata mamma di Xenia Maidli.

È co-autrice di La Valpelline e la diga di Place-Moulin. Storie al plurale per un luogo singolare (2011): quest’opera le ha dato l’opportunità di ricostruire la storia sociale della sua vallata, dove risiede tuttora, nonché la storia familiare, del papà immigrato dalle Dolomiti per costruire le dighe e poi rimasto in loco per amore di una valdostana.

Dal 2015 al 2018 ha diretto l’Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d’Aosta.

È stata poi eletta in Consiglio regionale, dove ha portato avanti battaglie sociali e ambientali come membro della II e della III Commissione.

Nel 2019 ha co-fondato il movimento Adu Vda (Ambiente Diritti Uguaglianza).

Dirige la rivista online www.spaziopubblico.info

I prossimi incontri

Mercoledì 14 settembre – 17/17.30

Incontro con Giobbe Covatta, ambasciatore di AMREF, testimonial di Save the Children e candidato al Senato nella lista Alleanza Verdi e Sinistra come capolista nel collegio plurinominale Piemonte 02

Aosta – Porta Pretoria

Venerdì 16 settembre – 20.30

Incontro presso il Salone SOMS (Società Operaia Mutuo Soccorso), sopra il bar Bodeguita 

Pont-Saint-Martin

Sabato 17 settembre – dalle 14 alle 18.30

Aosta

Gazebo – Porta Pretoria

Sabato 17 settembre – 18.30

Incontro con l’On. Tiziana Beghin, Capo Delegazione MoVimento 5 Stelle al Parlamento Europeo

Aosta – Sede Vda Aperta – piazza Cavalieri di Vittorio Veneto, 9

Lunedì 19 settembre – 20.30

Incontro presso la sala dei Vigili del Fuoco

Ayas

Martedì 20 settembre – 20.30

Incontro presso il ristorante Pezzoli

Gressan

Mercoledì 21 settembre – 21.00

Festa della lista Vda Aperta, presso la sede di piazza del Mercato

Aosta

Giovedì 22 settembre – 18.00

Incontro presso la sala della Ex Centralina

Valpelline

Messaggio politico – committente Elisa Tripodi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Pubbliredazionali
Pubbliredazionali

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte