Guido Giardini si è dimesso da direttore sanitario Usl

Giardini era direttore sanitario dal 1° aprile 2021. Ha deciso di tornare a dirigere la struttura di Neurologia e Stroke Unit del "Parini". Al suo posto il dottor Mauro Occhi. Genovese, classe 1960, è stato direttore sanitario alla Asl di Asti.
Guido Giardini
Sanità

Il dottor Guido Giardini si è dimesso da direttore sanitario dell’Azienda Usl. Dal 18 gennaio riprenderà servizio come direttore della Struttura complessa di Neurologia e Stroke Unit all’Ospedale “Parini” di Aosta. La lettera di dimissioni è stata consegnata oggi, 29 dicembre. Era in carica dal 1° aprile 2021, in piena emergenza pandemica, quando ha preso il posto del dottor Maurizio Castelli.

“Il dottor Giardini ha svolto un ruolo chiave nel guidare l’Azienda Usl attraverso molteplici sfide – si legge in una nota –, dimostrando un impegno costante nei confronti della salute pubblica e del benessere della comunità. Le sue competenze professionali e la dedizione al miglioramento continuo hanno contribuito in modo significativo alla gestione e organizzazione dei servizi sanitari regionali”.

A spiegare le ragioni delle dimissioni il diretto interessato: “Ho maturato questa decisione, non semplice, dopo una lunga riflessione – spiega Giardini -. Ho deciso di rientrare anticipatamente a dirigere la Neurologia per le note difficoltà in cui si sta trovando questa Struttura in cui professionalmente sono cresciuto. Difficoltà legate principalmente a una ormai strutturale carenza di personale”.

“Ho deciso di accettare una sfida personale e professionale – ha detto ancora –: voglio investire in una progettualità in cui credo molto e che riguarda il rilancio del reparto e degli ambulatori specialistici, del Centro cefalee e del Centro Ictus del nostro ospedale regionale. Tra i miei obiettivi c’è anche la riattivazione delle attività di Medicina di montagna, con la quale eravamo posizionati come leader nazionali. Vivo questo momento come l’inizio di una nuova avventura, consapevole che le grandi sfide portano con sé grandi soddisfazioni”.

Massimo Uberti, a capo della Direzione strategica dell’Usl, ha commentato: “Come direttore generale e come amico sono dispiaciuto, anche se capisco le ragioni del dottor Giardini e le apprezzo moltissimo: rinuncia a una legittima aspirazione personale nella quale ha anche investito tempo e formazione, per l’interesse generale, per prendere le redini del reparto di Neurologia in un momento di enorme difficoltà. A nome di tutta l’Azienda lo ringrazio e sono certo che continueremo a collaborare in modo proficuo”.

“Per prima cosa mi preme ringraziare Guido per l’ottimo lavoro che ha svolto per la comunità valdostana in un periodo a dir poco drammatico – ha spiegato invece l’assessore alla Sanità Carlo Marzi –. Da assessore posso solo ringraziarlo per il senso di responsabilità che la sua scelta dimostra: la volontà di sostenere e rilanciare il reparto di Neurologia in un momento così difficile. È grazie a professionisti che mettono davanti il bene della collettività rispetto alle proprie legittime aspirazioni che tutti assieme possiamo aiutare e migliorare la Sanità valdostana”.

Il nuovo direttore sanitario

Il nuovo direttore sanitario Usl è il dottor Mauro Occhi. Genovese, classe 1960, ha ricoperto per gli ultimi tre anni l’incarico di direttore sanitario alla Asl di Asti. Nominato dal direttore generale Uberti, prenderà servizio il 1° febbraio 2024.

“Conosco Mauro Occhi dalla mia esperienza piemontese e ne apprezzo la grande esperienza, la determinazione e le doti di equilibrio. Sono certo che saprà raccogliere questa nuova sfida professionale nella nostra splendida regione con entusiasmo ed energia. Sono certo che la nostra collaborazione produrrà un ottimo lavoro di squadra e, come è avvenuto con il dott. Giardini, risultati di qualità per i nostri servizi” dice Uberti.

Il dottor Occhi, specializzato in Pediatria e in Radiologia, ha lavorato a lungo all’ospedale “Gaslinidi Genova. È stato direttore di Distretto sia a Genova sia in Piemonte, consulente per l’Organizzazione Mondiale della Sanità ed ha rappresentato l’Agenzia Sanitaria ligure presso Agenas sui temi delle Cure Primarie.

Il nuovo direttore sanitario della Usl – chiude la nota aziendale – “ha un importante bagaglio di esperienza internazionale avendo lavorato con l’Oms in numerosi Paesi (Asia, Africa e Medio Oriente) nella gestione di programmi di sanità pubblica, inclusi scenari di guerra e situazioni di crisi umanitarie”.

Una risposta

  1. Dr. Giardini, bello e bravo!
    Un medico di fuoti Valle non potrà che fare bene a una realtà asfittica come la nostra, benvenuto dr. Occhi ( mi aspettavo fosse un oculista… :))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte