L’Usl ha due nuovi primari di Oculistica e Igiene degli alimenti di origine animale

Si tratta del dottor Luca Ventre e del dottor Emilio Bazzocchi. Il primo, in servizio da lunedì, avrà il non semplice compito di far crescere una struttura con un deficit di personale annoso.
I nuovi primari Luca Ventre ed Emilio Bazzocchi
Sanità

Sono stati presentati in conferenza stampa ieri – venerdì 19 novembre – i due nuovi primari di Oculistica, il dottor Luca Ventre e di Igiene della produzione, trasformazione, commercializzazione, conservazione e trasporto alimenti di origine animale, dottor Emilio Bazzocchi.

“Crediamo molto nello sviluppo professionale e nelle eccellenze, nello spirito di squadra e nella formazione dell’équipe – ha spiegato il Commissario Usl Massimo Uberti, presentando i due nuovi primari -. Crediamo che ‘l’uomo al comando’ debba mettere le sue capacità e la sua rete di conoscenze a frutto di tutto il gruppo”.

“L’obiettivo è quello di far crescere tutta l’équipe e portare in Valle qualche specialista, perché al momento siamo in deficit di organico – ha detto Ventre -. Sui nuovi specialisti da fuori ci sarà bel lavoro da fare. Vogliamo ridurre la mobilità passiva e incrementare quella attiva, e questo sarà possibile abbracciando tutte le branche dell’oftalmologia”.

Sulla questione dei personale in Oculistica – problema annoso – il nuovo dirigente aggiunge: “Manterrò i rapporti con l’Università di Torino e spero che questo permetta una crescita della nostra reputo e rafforzi i rapporti con l’Ateneo per quel che riguarda la specializzazione, creando un turnover di specializzandi”. Anche perché “il personale è ridotto ai minimi termini e bisogna lavorare, ma ha un’impostazione che si allinea alla mia idea. Dal punto di vista della tecnologia è invece abbastanza all’avanguardia, contando che in Oculistica si aggiorna continuamente, ma ha tutto ciò che serve per lavorare bene”.

Molto ampio, invece, il raggio d’azione dell’altro nuovo dirigente, Bazzocchi: “La mia attività è più di nicchia, guardiamo alla salute del consumatore gestendo gli alimenti di origine animale dall’allevamento fino a tutta la filiera. Ci occupiamo quindi del lattiero-caseario, degli aspetti commerciali e di tutela della concorrenza, delle carni, del macello, delle indicazioni di benessere passando per le api, i controlli nei supermercati e nelle aziende alimentari fino ad arrivare all’export, che ha un impatto notevole sul Pil regionale”.

Mentre il dottor Ventre è entrato in servizio lunedì, Barzocchi lo farà nei prossimi giorni. Ma conosce bene la sua Struttura: “Abbiamo una équipe che si sta evolvendo, sta diventando sempre più giovane e migliore e ci stiamo adeguando ai tempi. Le norme sono molto complesse e al giorno d’oggi l’opinione pubblica è attenta, dal momento che la salute e l’igiene sono diventate sempre più importanti, a maggior ragione con il Covid”.

Da sx Ventre Uberti Giardini e Bazzocchi
Da sx Ventre Uberti Giardini e Bazzocchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Sanità
Società