Riaprono i centri diurni di Fénis e Gressan

Dopo il Covid i due centri non erano stati riaperti per la mancanza di personale. Tre i posti disponibili a Gressan, due a Fénis.
Immagine di archivio
Sanità

Chiusi durante il Covid, riaprono i centri diurni di Fénis e Gressan all’interno delle due strutture per anziani.
“Dopo il Covid non siamo riusciti a riaprirli per la carenza di personale – spiega il presidente dell’Unité Monte Emilius Michel Martinet – ora rimettiamo in piedi il servizio”.

Nel centro diurno saranno accolti anziani con ancora discrete abilità residue, bisognosi di interventi dovuti a necessità di tutela, di sostegno e di assistenza anche sanitaria non possibili al domicilio. Verranno offerte loro prestazioni di tipo socio-assistenziale, di animazione ma anche, in via residuale di tipo sanitario.

I posti a disposizione, legati anche alle richieste del territorio, sono tre per la struttura di Gressan, che al momento accoglie nella microcomunità 43 persone. A Fénis il centro diurno offre invece due posti, oltre ai 24 della struttura protetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte