A “Lo Courtì” un fine settimana dedicato a orti e giardini di montagna

A Donnas sabato 20 e domenica 21 aprile 2013 ci saranno il mercato dei prodotti agroalimentari e da vivaio, delle macchine agricole e delle specie avicole, e svariate attività didattico-informative sulla cura dell'orto e sulla preparazione dei piatti.
Società

Promuovere l’orto, sia quello di tipo imprenditoriale i cui prodotti, rigorosamente di stagione vengono poi venduti freschi e trasformati, si quello familiare, le cui produzioni vengono normalmente auto consumate. Nasce con questo intento "Lo Courtì”, manifestazione organizzata dalla Regione, dal Comune di Donnas, dalla Chambre valdôtaine, dall’IAR, dalla Coldiretti, dall’IPRA, dalle Terme di Saint-Vincent, dal Forte di Bard, dalla Fondazione Sistema Olliignan e dalla Lia-Lega Interregionale Avicoltori, che si svolgerà a Donnas sabato 20 e domenica 21 aprile 2013.

Tra le numerose iniziative e attività in programma vi saranno il mercato dei prodotti agroalimentari e da vivaio, delle macchine agricole e delle specie avicole, nonché svariate attività didattico-informative sulla cura dell’orto e sulla preparazione dei piatti.
In Valle d’Aosta, infatti, l’orto familiare viene sovente chiamato anche "giardino", perché vi si trovano sovente, oltre alle classiche colture orticole, anche alcuni alberi da frutto e fiori. La pratica, molto diffusa racchiude un alto valore di tradizione, culturale e di conservazione dell’ambiente rurale.

Il programma
Sabato 20 aprile 2013, alle ore 20.30, è previsto un seminario tematico presso la Biblioteca di Donnas sul tema “L’Orto e lo sviluppo sostenibile”, al quale parteciperanno l‘Institut Agricole Régional e il Centre de Formation Professionnelle Nature et Environnement di Lullier (Svizzera).

Domenica 21 aprile si potranno acquistare i prodotti della terra vivaistici, dai trapianti ai fiori e molto altro, ma anche prodotti agroalimentari della nostra Regione come confetture di frutta, insalate giardiniere, miele, castagne, Fontina DOP, vini (non possono mancare i padroni di casa della DOP Donnas) formaggi di capra, succhi e aceti di frutta, succhi di mela, salumi, erbe officinali, prodotti da forno e tanto altro. Per gli appassionati dell’orto ci sarà anche la presenza di macchine ed attrezzature per l’agricoltura, sementi e altro ancora.

L’orto è, normalmente, accompagnato anche da un piccolo allevamento, non potevano quindi mancare gli animali da cortile e la presenza delle capre da combattimento: la "Bataille des Chevres" si svolgerà sempre domenica, nel pomeriggio. Inoltre, durante tutta la giornata saranno organizzate attività didattico informative sia di carattere culinario, che sulle specifiche tecniche colturali. Chi volesse partecipare al pranzo potrà usufruire del servizio ristorante a cura della Pro loco di Donnas, in collaborazione con gli esercizi commerciali del luogo. Il menu prevede una assiette valdôtaine, una zuppetta alle erbe, la sorsa de Donnas, il minestrone e la crostata di frutta.

Nel corso della manifestazione sarà presente la LILT che proporrà l’ Olio Extravergine 100% Made in Italy a coloro che intenderanno offrire una donazione per la lotta al tumore.  Infine, A fronte di 20 euro di spesa per l’acquisto di prodotti in esposizione, si potrà beneficiare di un ingresso ridotto al Forte di Bard. Per una spesa di 30 euro, uno sconto del 20% per un ingresso alla Social spa Terme di Saint-Vincent. Il buono sconto potrà essere ritirato presso il punto informativo del Forte di Bard e delle Terme di Saint-Vincent presente nel borgo.

Scarica il programma completo

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società