Abele Blanc ce l’ha fatta! Con la conquista di oggi dell’Annapurna sono suoi tutti i 14 Ottomila

La conquista della vetta nepalese è arrivata oggi alle 13,40 ora nepalese, 9 qui in Italia. La spedizione questa volta è avvenuta sotto il segno del riserbo assoluto per evitare all'alpinista pressioni mediatiche.
Abele Blanc
Società

Dopo alcuni tentativi andati a vuoto, Abele Blanc questa volta ce l’ha fatta. Con la conquista di oggi dell’Annapurna tutti i 14 Ottomila della terra sono suoi. Blanc iscrive il suo nome nella storia dell’alpinismo come primo valdostano, terzo italiano e 11esimo uomo al mondo a scalare tutte le più alte vette esistenti, senza portatori e senza bombole di ossigeno.
La conquista della vetta nepalese è arrivata oggi alle 13,40 ora nepalese, 9 qui in Italia. La spedizione questa volta è avvenuta sotto il segno del riserbo assoluto per evitare all’alpinista pressioni mediatiche.

A sostenere logisticamente la spedizione di Blanc è stato anche questa volta il Forte di Bard che ha assicurato al valdostano  aggiornamenti meteo giornalieri sulla base di modelli elaborati dalla Società Metereologica Subalpina.

Blanc si trova in terra nepalese da fine marzo quando ha iniziato l’impresa con un trekking di avvicinamento. L’ascesa si è articolata dal campo base a 4200 mt, al campo 1 a 5300 mt, campo 2 a 6400 mt, campo 3 a 7200 mt e la cima. In queste ore il valdostano sta scendendo al campo 3 a 7000 mt da dove nella notte riprenderà la discesa.

“La Valle d’Aosta e i valdostani  – si legge in una nota del Forte di Bard  – sono fieri per l’impresa di Abele Blanc, una vita dedicata al mestiere di guida e alla passione per la montagna. Abele è il testimone dell’eccellenza delle guide della Valle d’Aosta e della loro caratura internazionale: con lui oggi la Valle d’Aosta scrive una importante pagina della storia dell’alpinismo ”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società