Anche la Valle d’Aosta celebra i 60 anni dell’Europa

Il programma prevede un’attenzione particolare per le iniziative di solidarietà nell’ambito della lotta alla povertà e all’esclusione sociale. Il cuore della festa, infatti sarà piazza Chanoux sarà rivestita con un allestimento floreale.
Società

"Non sempre i popoli europei si sono espressi positivamente sull'Unione. Ma anche se l'Europa sta attraversando le difficoltà di un allargamento a 27 stati, è quanto mai necessario celebrare i 60 anni di questa unione". Non rinuncia ad esplicitare qualche perplessità il presidente della Regione, Augusto Rollandin che oggi, venerdì 7 maggio, ha presentato il calendario delle iniziative per celebrare la Festa dell'Europa edizione 2010.

"Mai come quest'anno – ha aggiunto in una nota il presidente del Consiglio Valle, Alberto Cerise – la Festa dell'Europa merita di essere celebrata, esaltando quei principi ispiratori che avevano posto la pace, la solidarietà e il benessere dei popoli come meta fondamentale e irrinunciabile, anche in una prospettiva di consolidamento dell'identità e del peso specifico dell'Unione europea sullo scenario mondiale".

Il programma prevede un'attenzione particolare per le iniziative di solidarietà nell'ambito della lotta alla povertà e all'esclusione sociale. Il cuore della festa, infatti sarà piazza Chanoux che domani, 8 maggio dalle 15,00 alle 19,00, sarà rivestita con un allestimento floreale.

Nel corso del pomeriggio sono previste diverse iniziative di animazione culturale e sociale con la partecipazione di cinque associazioni e cooperative aostane (Co.Di.Vda. – Coordinarinamento disabili Valle d'Aosta, Lo Pan Ner, Croce Rossa italiana, Associazione valdostana Solidarietà e fratellanza con il Madagascar, e Casa Betania – Amici delle missioni – Onlus) che operano nell'ambito della lotta alla povertà e all'esclusione sociale. Per festeggiare il compleanno dell'Europa, inoltre, un gruppo di animatori ed artisti di strada coinvolgeranno il pubblico dei più piccoli con spettacoli di magia e giochi.

Ecco le altre iniziative:

Courmayeur, Piazza Abbé Henry Sabato 8 maggio 2010 dalle ore 14,
· L'Europa lascia il segno: Un progetto di disegno creativo all'aperto che coinvolgerà alcune classi, mentre nel pomeriggio verranno raccolte dai ragazzi alcuni pensieri sul tema Lotta alla povertà e all'esclusione sociale.

Gaby, Piazza Comunale Sabato 8 maggio 2010 dalle ore 15,
· Stop! Un momento per fermarsi a riflettere: Un quiz sull'Unione europea, un'aperitivo con piatti tipici dell'Europa e uno spettacolo teatrale sul tema di quest'anno.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte