Anche una delegazione valdostana partecipa a Genova alle Olimpiadi della diversità

Quasi 30 giovani, tra i 16 e i 19 anni, accompagnati dal presidente dello CSEN della Valle d'Aosta Gianfranco Nogara sono partiti questa mattina per tre giorni di prove sportive e non della prima tappa dell'Olimpiade della diversità.
Il gruppo dei partecipanti alla prima tappa ligure
Società

Sono partiti questa mattina, venerdì 26 novembre, per Genova dove parteciperanno alla prima tappa dell’Olimpiade della diversità. Sono 18 tra ragazzi e ragazze, di età compresa tra i 16 e i 19 anni, accompagnati dal presidente dello CSEN della Valle d’Aosta Gianfranco Nogara, da un tecnico, 2 animatori e un membro della giuria.

Per tre giorni si misureranno con i loro colleghi liguri in diverse prove e discipline, non solo sportive. Accanto alle competizioni di pallacanestro, pallavolo e Karate, contribuiranno a determinare il punteggio e quindi il risultato finale anche altre abilità delle quadre. Tra queste la loro conoscenza del territorio, la capacità di stare insieme e di confrontarsi con generazioni diverse, una prova di “caccia al tesoro”.

L’iniziativa è stata voluta dallo CSEN (Centro Sportivo educativo nazionale) per coinvolgere i giovani in un progetto innovativo che coniuga la vacanza, il viaggio, l’incontro con altre persone e la pratica sportiva. Al termine delle diverse grave e prove di abilità  sarà decretato un vincitore che parteciperà alle finali a Roma nel mese di maggio del 2011. A marzo l’appuntamento sarà replicato in Valle dove sarà ospitata la squadra proveniente dal Friuli Venezia Giulia.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte