Approvato il piano contro l’influenza A in Valle d’Aosta

Oggi, lunedì 27 luglio, si è riunito il comitato regionale per la Protezione civile. All’ordine del giorno le misure per contrastare la febbre suina.
Albert Lanièce - assessore tecnico alla Sanità, Salute e Politiche sociali
Società

“Identificare rapidamente i casi di influenza, minimizzare il rischio di trasmissione, ridurre l’impatto sui servizi sanitari e sociali, assicurare una adeguata formazione del personale”. Sono gli obiettivi principali che si è dato oggi, lunedì 27 luglio, il comitato regionale per la Protezione civile, presieduto dal Presidente della Regione, Augusto Rollandin, per approvare il piano pandemico contro l’influenza A.

Nel corso della riunione è stato riaffermato, come già comunicato dall’Assessore alla sanità, salute e politiche sociali Albert Lanièce e dal Direttore generale dell’azienda USL Stefania Riccardi durante la conferenza stampa di giovedì scorso, che tutte le informazioni acquisite, sia quelle emerse a livello locale che quelle provenienti dall’esterno, confermano che non è in atto nessuna emergenza sanitaria.

In caso di problemi di salute urgenti, i cittadini sono inviatati a rivolgersi al proprio medico/pediatra di famiglia o, in sua assenza, alla centrale operativa del 118, evitando il più possibile l’accesso diretto all’ospedale. Per altre informazioni relative alle misure di prevenzione e profilassi, di sicurezza e igiene, è possibile chiamare il numero verde 800 620 640, già attivo dalle ore 8 alle 15,30 dei giorni feriali.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte