È Jalil Kandila l’artista “anonimo” di Châtel-Argent

Intagliatore di pietre, Jalil è nato e cresciuto in Valle d’Aosta ma vive ad Albertville da 8 anni. “Vedo dei posti particolari, che meritano di essere visitati, e faccio delle statue nei pressi con le pietre che trovo sul momento”, racconta.
Jalil Kandila con la statua di pietra a Chatel Argent
Società

È durato circa un quarto d’ora il “mistero” dell’artista anonimo che ha lasciato una statua di pietra su una panchina nei pressi di Châtel-Argent. Taggato da Marco Gerbore, Jalil Kandila si è palesato e ci ha raccontato la sua interessante storia.

Jalil, 28 anni, è nato e cresciuto in Valle d’Aosta, ma da circa 8 vive ad Albertville, dove fa l’intagliatore di pietre nella sua ditta. L’idea di lasciare delle statue gli è venuta tempo fa durante alcune camminate con gli amici: “Vedo dei posti particolari, che meritano di essere visitati, e faccio delle statue nei pressi con le pietre che trovo sul momento”, racconta.

Come a dire che le statue – che hanno tutte un nome: quella di Châtel-Argent si chiama Aureliosi fermano ad ammirare quei luoghi e, allo stesso tempo, sono indicatori che si tratta di luoghi incantevoli. “Ci sono posti, come Châtel-Argent, che sono un po’ dimenticati, e mi piacerebbe che questo sia un modo per promuoverli un po’. Molto tempo fa ne avevo fatto uno nei pressi del castello di Saint-Denis, anche qui in Francia ne faccio spesso. Unisco il lavoro artigiano a quello artistico, si tratta di arte effimera, ecologica, con il materiale che trovo nei dintorni”, continua Jalil Kandila.

 

Il suo sogno è quello di tornare in Valle d’Aosta: “Ascolto Il ragazzo della Via Gluck e mi fa male il cuore. La Valle d’Aosta è il luogo in cui sono nato e cresciuto, vorrei tornare”.

Il Comune di Villeneuve dai suoi social aveva lanciato un appello all’artista invitandolo con entusiasmo a replicare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società