“Chi parla di terrorismo prima si informi”

Un lettore risponde al Presidente dell'Uv, Perron, che ieri accusava il Comitato per il Sì di fare una campagna di terrorismo.
I lettori di Aostasera, Società

Leggo sul sito di “Aostasera” che il sig. Ego Perron parla di “terrorismo”, a proposito della campagna referendaria sul pirogassificatore. Ma a cosa si riferisce? Ma lo sa cos’è il terrorismo?
Il terrorismo se lo lasci raccontare da chi, come il sottoscritto, nel 1977 (quando il sig. Perron aveva ancora il latte alla bocca) si è trovato a vedere estrarre dal rogo di un bar di via Po a Torino il corpo di un povero studente-lavoratore, Roberto Crescenzio, orrendamente ustionato dalle molotov.
Il sig. Perron, prima di parlare di terrorismo si informi: consulti l’ottimo “archivio storico” on-line de “La Stampa” e si legga qualche buon libro di storia.
Grazie per l’attenzione e distinti saluti
 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte