Courmayeur: cinque sezioni declinano il palinsesto estivo di appuntamenti ai piedi del Monte Bianco

Nell’estate di Courmayeur una Montagna di eventi propone grandi storie legate alla montana, incontri con autori e scrittori, appuntamenti con gli antichi forni dei villaggi oltre a momenti di frandi divertimento.
Garrison a Courmayeur in danza 2008
Società
Sono il Welcome Concert dell’orchestra di Zephir e lo spettacolo “Ai piedi del Monte Bianco” (che  darà il via agli Stages di Courmayeur in Danza), a rappresentare la sigla di apertura dell’edizione  2009 di “Montagne di Eventi a Courmayeur”, il palinsesto estivo che mette al centro la Montagna con la sua identità declinata nelle diverse dimensioni caratterizzate dal territorio, dalla cultura, dalle tradizioni e dalle prospettive. Il programma 2009 si divide in cinque sezioni: Montagne di cultura, Montagne di tradizioni, Montagne  di sfide, Montagne in Scena e Montagne Animate, veri e propri raccoglitori di incontri, presentazioni e dibattiti, feste patronali, appuntamenti enogastronomici e rendez-vous tradizionali, storie, manifestazioni e competizioni internazionali, concerti, cabaret e teatro, ed infine spazi e momenti interamente dedicati ai bambini.  

Tra le novità di quest’anno figura il progetto mini Mont Blanc Mania, un’iniziativa pensata per offrire ai bambini ed a ragazzi una ricca serie  di appuntamenti, laboratori ed animazioni, per conoscere più a fondo il territorio e per viverlo con una maggiore consapevolezza e passione.

Montagne di sfide mette al centro le grandi storie. Si comincia mercoledì 15 luglio con la presentazione del libro di Kurt Diemberger “Danzare sulla corda”. Sempre in questa sezioni figurano tre momenti legati alla memoria della tragedia del Nanga Parbat, dell’estate 2008, in cui perse la vita Karl Unterkircher, a partire dall’incontro del 19 luglio con due sopravvissuti, Walter Nones e Simon Kehrer, autori  del volume “E’ la Montagna che chiama”. Sarà invece il filtro della sensibilità femminile a ritornare, il 6 agosto, su questa drammatica memoria, con il doppio appuntamento, al  pomeriggio con Silke Unterkircher e Cristina Morrone, per la presentazione del Libro “L’ultimo  abbraccio alla Montagna”, seguito alla sera dalla presentazione e proiezione del Film “Karl” di  Valeria Allevi e Sara Sottocornola.

Montagne di cultura si apre invece con la presentazione del libro “Chi ha paura muore ogni giorno” di Giuseppe Ayala, il 18 luglio sul  palco del Jardin de l’Ange.Tra gli altri appuntamenti di questa sezione non manca anche Marco Travaglio, il 25 agosto con la  presentazione del libro “ItaliaAnnoZero”, e l’anticipazione al pubblico dell’uscita del suo nuovo giornale, “Il fatto quotidiano”.  

Montagne di tradizioni, propone un’altra novità dell’estate ai piedi del Monte Bianco con il progetto “Il Gusto di Courmayeur”, che propone tre appuntamenti nei forni di villaggio (30 luglio-Dolonne, 6 agosto-Villair e 13 agosto-Entréves) in occasione dei quali le famiglie del luogo racconteranno  ed illustreranno la preparazione di alcuni piatti della cucina tradizionale del paese; un percorso  che si concluderà il 16 agosto al Jardin de l’Ange con un incontro finale che avràcome ospite d’onore Bruno Gambarotta.  

Montagne in Scena dopo l’apertura di sabato 5 luglio, affidata al galà di apertura di Courmayeur in danza, seguita la settimana successiva dall’intenso programma di Celtica, troverà i suoi momenti di punta negli appuntamenti col cabaret che  quest’anno saranno ospitati dal palco del Nuovo Cinema-Palanoir, e che vedranno, tra gli altri, arrivare a Courmayeur il 31 luglio Paolo Cevoli con il suo Assessore alle varie ed eventuali, Cangini Palmiro.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte