Società di Silvia Savoye |

Ultima modifica: 27 Marzo 2020 8:03

Dal mondo del rally a quello del volontariato: in tanti piangono Ettore Bettega

Aosta - Pisteur secouriste, fra gli organizzatori del Rally della Valle d’Aosta, volontario di Protezione civile, Bettega era molto conosciuto in Valle d’Aosta.

Ettore BettegaEttore Bettega

“Uno dei simboli di Pila, una delle sue colonne portanti”.  Sono tanti i messaggi di cordoglio che si rincorrono sui social, ma non solo, per la morte di Ettore Bettega, 69 anni di Aosta.

Pisteur secouriste, fra gli organizzatori del Rally della Valle d’Aosta, volontario di Protezione civile, Bettega era molto conosciuto in Valle d’Aosta.

“Per noi è una mancanza incredibile, faceva parte della grande famiglia di Pila” lo ricorda Davide Vuillemorz, presidente della Pila Spa “Suo papà fu fra i fondatori della scuola di sci. E’ sempre stato legato alla località e sempre in prima fila nell’organizzazione di tutte le gare e le manifestazioni. E’ una botta per tutti noi, come per il figlio Andrea e per la moglie, ai quali non possiamo essere ora vicini, se non con le parole. E’ davvero una situazione difficile, siamo tutti sconvolti”.

A ricordare Bettega è anche Ettore Viérin che assiema a lui aveva dato vita a molte edizioni del Rally della Valle d’Aosta.
“Il mondo dell’auto è stato sempre il suo habitat natural, prima come pilota, poi come factotum e ancora come organizzatore e commissario di gara. Quando c’era un problema era quello che si ingegnava per trovare una soluzione e alla fine ci riusciva. L’ho visto un mese e mezzo fa e anche in quell’occasione mi ha aiutato”. Sempre disponibile, sorridente, Bettega viene descritto dall’amico come una memoria storica di questo mondo. “Conosceva tutto e amava raccontare di auto e piloti. Anche se ogni tanto dovevi spegnergli il bottone, perché era capace di parlarne per ore, fin nei minimi dettagli”. 

Fino all’ultimo è stato impegnato anche come volontario di Protezione Civile. “Sono diventata volontaria di protezione civile nell’Associazione Valle d’Aosta Motor Sport grazie a te. – scrive Eleonora – A tutti noi mancherai tantissimo. Voglio ricordarti con la risata e i tuoi abbracci forti, ma anche per la tua passione per i rally e quella per la buona cucina, che condividevi con mio padre. Un caro abbraccio va a tutta la tua famiglia e a tutte le famiglie che hanno perso un loro caro in questo momento”.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>