Elisoccorso: chi chiamerà senza essere in emergenza sanitaria pagherà per intero

La riunione settimanale della Giunta con i giornalisti si è svolta in un hangar dell'Aereoporto Corrado Gex per presentare alla stampa i nuovi elicotteri per servizi di emergenza, eliambulanza, ricerca e soccorso in montagna, di cui...
Società

La riunione settimanale della Giunta con i giornalisti si è svolta in un hangar dell’Aereoporto Corrado Gex per presentare alla stampa i nuovi elicotteri per servizi di emergenza, eliambulanza, ricerca e soccorso in montagna, di cui si è dotata la Direzione della Protezione civile.
I nuovi mezzi in dotazione non sono però l’unica novità. Dal primo luglio 2006 i soccorsi con elicottero in Valle d’Aosta saranno a pagamento nel caso in cui gli interventi richiesti risultino immotivati.
D’ora in poi chi chiamerà l’elicottero senza essere in emergenze sanitaria – ad esempio per stanchezza e pigrizia – dovrà pagare “l’intero costo dell’intervento . Nel caso invece di prestazioni rese a favore di soggetti per i quali l’equipaggio di soccorso abbia ritenuto inappropriato l’intervento a mezzo di elicottero il costo dell’intervento sarà pari a 750 euro. Rimarranno totalmente gratuite le prestazioni rese in caso di reale emergenza sanitaria.
“Queste nuove disposizioni si sono rese necessarie – ha specificato l’Assessore regionale alla Sanità Tonino Fosson – per prevenire gli abusi sulle chiamate dell’elisoccorso pari al 40% del totale nel 2005″.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società