I servizi di salute mentale si presentano a Fontainemore

Domani, venerdì 1° luglio alle 20.45 è previsto un incontro con psichiatri, psicologi e volontari dal titolo “A domanda risposta: la rete dei servizi di salute mentale si presenta” organizzato nell'ambito del Progetto "Cambiamenti".
La precedente serata ad Arnad con lo psichiatra Giuliano Sciaccaluga
Società

Fare in modo che i cittadini valdostani conoscano le risorse del territorio e i servizi che si occupano a vario titolo di salute mentale e che possono sostenere chi soffre di disturbi mentali e le loro famiglie. Va in questa direzione la serate informativa organizzata a Fontainemore dal progetto “Cambiamenti”, nell’ambito del Piano di Zona della Valle d’Aosta.

Domani, venerdì 1° luglio, nel salone comunale Saint Roch di Fontainemore, alle 20.45, è previsto un incontro dal titolo “A domanda risposta: la rete dei servizi di salute mentale si presenta”. Ad aprire l’incontro sarà Massimo Giugler rappresentante del Gruppo Tecnico di Zona del sub-ambito 4, che traccerà i contorni del progetto, e delineerà gli obiettivi della serata.

A seguire, è prevista la relazione di altri operatori di zona, che quotidianamente sono impegnati negli interventi a favore delle persone con disagio psichico e delle loro famiglie, come lo psichiatra  Gabriele Giacomini, la psicologa Elena Caproni, l’assistente sociale Simona Gamba. Alla serata saranno presenti anche Odetta Bonin e Enrica Coquillard rispettivamente presidente e volontaria della Associazione Diapsi Valle d’Aosta.

Nel corso della serata sarà possibile approfondire vari aspetti legati alla presa in carico delle persone con difficoltà di ordine psichico. L’obiettivo è quello di aiutare i cittadini a comprendere in quali casi rivolgersi ai servizi territoriali e su quale rete di sostegno fare affidamento. I volontari della Diapsi saranno ugualmente presenti per rispondere alle domande del pubblico.
 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte