Inizio d’anno scolastico fuori sede per alcune classi dell’ISIP

In queste ore Sovrintendenza all'Istruzione, Assessorato regionale ai Lavori pubblici e dirigenza dell'istituto ISIP di Aosta stanno definendo il Piano di distribuzione di quelle classi dell'Istitutzione scolastica ISIP di...
Società

In queste ore Sovrintendenza all’Istruzione, Assessorato regionale ai Lavori pubblici e dirigenza dell’istituto ISIP di Aosta stanno definendo il Piano di distribuzione di quelle classi dell’Istitutzione scolastica ISIP di Aosta che inizieranno l’anno scolastico in alcune aule dell’ITC Manzetti di Aosta e in quelle dell’edificio di Place Soldats de la Neige, che il Comune di Aosta ha concesso in uso, per l’anno scolastico 2006/07, all’Amministrazione regionale.
L’edificio dell’ISIP è, infatti, interessato da alcuni problemi strutturali, a pilastri e murature, originati a seguito della scossa sismica di magnetudo 2.5 della scala Richter verificatasi il 31 marzo scorso. A spiegare quanto sta avvenendo è una nota congiunta dell’Assessore all’Istruzione e Cultura Laurent Viérin e dell’Assessore al Territorio, Ambiente e Opere Pubbliche Alberto Cerise, che a seguito della comparsa e dell’aggravarsi di alcune lesioni nelle murature dell’edificio del complesso scolastico riscontrate proprio in occasione della scossa sismica precisano che ?in data 4 aprile l’Amministrazione regionale aveva interpellato lo Studio I.C.I.S. di Torino che, a seguito del sopralluogo effettuato già il giorno seguente, ha consegnato in data 9 aprile una prima relazione di verifica. Lo Studio torinese ha depositato quindi, in data 25 maggio, la verifica tecnica del fabbricato dalla quale emergeva che i valori di resistenza del conglomerato in alcuni pilastri, presentavano valori difformi ai minimi stabiliti per le strutture. Per fronteggiare la potenziale situazione di rischio, l’Amministrazione regionale ha quindi approvato, su 3 pilastrate, un intervento urgente di lavori di manutenzione straordinaria terminati il 5 giugno 2007?.
Lo scorso 13 agosto, lo studio I.C.I.S. di Torino ha consegnato, la relazione tecnica relativa alla campagna di carotaggi e prove sclerometriche svolte nel periodo giugno – luglio 2007 sulle strutture verticali dell’edificio multipiano del complesso scolastico I.S.I.P. di Aosta, dalla quale emerge la necessità di un tempestivo intervento di rinforzo generalizzato di tutte le pilastrate.
?Appare per ora prematuro formulare previsioni temporali in merito agli interventi necessari alla completa messa a norma dell’edificio – spiega l’ingegnere Angelo Cerise, Direttore delle Opere Edili dell’assessorato regionale ai Lavori pubblici – Le verifiche strutturali dovranno essere estese a tutte le travate dei vari piani dell’edificio. Lo studio di ingegneria incaricato a tal fine presenterà quindi, entro il mese di settembre, una relazione generale di progetto in merito a natura, fasi e costo di intervento generalizzato di messa a norma dell’edificio che contemplerà non solo la parte strutturale ma anche l’adeguamento alle norme più recenti in materia di prevenzione incendi e sicurezza?.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società
Società