“La Marcia Gran Paradiso si farà”. Un centinaio di volontari riportano la neve sul tracciato

Il caldo anomalo dei giorni scorsi aveva messo a serio rischio l’organizzazione della manifestazione ma gli organizzatori non si sono persi d’animo e hanno chiamato a raccolta la comunità di Cogne
I volontari che questa mattina hanno lavorato per la Marcia Gran Paradiso
Società

La Marcia Gran Paradiso 2016 si farà. Il caldo anomalo dei giorni scorsi aveva messo a serio rischio la disputa della manifestazione ma gli organizzatori non si sono persi d’animo e hanno chiamato a raccolta la comunità di Cogne. Questa mattina un centinaio di volontari, muniti di pala, si sono presentati sul prato di Sant’Orso per riportare la neve lungo i tratti del tracciato più toccati dal sole.
“L’innalzamento delle temperature” spiega Massimo Borettaz, responsabile tecnico della Marcia “ha creato non pochi problemi. Abbiamo fatto quindi appello agli abitanti di Cogne che questa mattina si sono presentati in un numero esagerato, più di un centinaio, donne e uomini del posto ma anche qualche turista. Il percorso ora è in condizioni perfette e la totalità della pista è praticabile”. Un’altra mano gli organizzatori la riceveranno nelle prossime ore dalla perturbazione in transito sulla Regione che porterà ad un abbassamento delle temperature.

La grande partecipazione di questa mattina testimonia, una volta di più, l’attaccamento della comunità per questa gara che dal 1975 fa di Cogne la capitale dello sci di fondo. Una gara storica che però ogni anno sa rinnovarsi. E per l’edizione 2016 addirittura raddoppiarsi. Venerdì andrà infatti in scena la Marcia GranParadiso Skating, nella doppia formula 45 o 25 km. Sabato toccherà poi alla Minimarcia mentre l’appuntamento con la classica è alle 10 di domenica. L’appuntamento non è fatto solo di sport. Tra gli eventi collaterali il concerto venerdì sera di Naif, seguito dai Tintamarock, mentre sabato nella palestra comunale serata dedicata al ballo con i coscritti del 1997.

Ad oggi sono 600 gli iscritti alla Marcia, la maggior parte dei quali atleti stranieri appartenenti a 18 nazioni ma gli organizzatori puntano ad arrivare a portarne alla partenza almeno un migliaio. “Da quest’anno siamo entrati a fare parte del circuito Euroloppet” sottolinea Borettaz.

Tra i big è arrivata la conferma di Giorgio Di Centa, dei carabinieri Fabio Clementi, Alan Martinelli e Sebastiano Pellegrin, il finanziere Luca Orlandi, e del francese Mathias Wibault, vincitore della competizione nel 2014. Mentre fra le donne ci sarà la valdostana Elisa Brocard la carabiniera Deborah Roncari e l’ex-azzurra Antonella Confortola. 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte