“La sicurezza del Tor des Géants riguarda la Regione per questo serve condivisione”

Il tema della sicurezza del Tor entra in Consiglio regionale. Le preiscrizioni all'endurance trail si sono aperte ieri alle 12 e ad oggi sono già 1240 gli atleti che hanno dato la propria adesione all'edizione 2016.
Società

“Tutta una serie di argomenti vanno condivisi e per questo che la Regione ha chiesto di istituire un Comitato”. L’edizione 2016 del Tor des Géants finita al momento alle cronache più per le polemiche che la stanno accompagnando, è sbarcata questa mattina in Consiglio regionale. "Il Governo deve garantire e chiarire le condizioni con cui dovranno correre i partecipanti" ha detto in aula Fabrizio Roscio di Alpe.

“Non si può parlare di sicurezza senza parlare di regolamento” ha ricordato l’Assessore regionale allo Sport, Aurelio Marguerettaz richiamando un articolo pubblicato dal quotidiano Repubblica l’anno scorso in cui si denunciavano carenze sotto il profilo della sicurezza.

“Il 26 novembre ho scritto all’organizzazione” ha spiegato Marguerettaz – facendo presente come prima di confermare l’interesse della Regione per una nuova edizione bisognava condividere alcuni elementi fondamentali fra cui la sicurezza, tema che riguarda assolutamente l’Amministrazione regionale”.
L’Assessore ha ricordato come nell’ultima edizione siano state adottate importanti modifiche al regolamento come il divieto di qualsiasi tipo di accompagnamento dei concorrenti. “C’è stato un inasprimento e ora bisogna trovare delle soluzioni compensative come ad esempio potrebbe essere l’utilizzo del Gps. “

Le preiscrizioni all’endurance trail si sono aperte ieri alle 12 e ad oggi sono già 1240 gli atleti che hanno dato la propria adesione all’edizione 2016.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società