Presto avviata anche in Valle la Terapia Multisistemica in acqua con bambini autistici

Partirà giovedì 17 settembre prossimo un corso di formazione, promosso dall'Associazione Valdostana Autismo, a cui prenderanno parte 26 persone tra fisioterapististi, operatori dell'Usl, istruttori di nuoto e psicologi.
Da dx Nicola Brischigiaro, Christian Varone, Paola Davico,
Società

Sono state oltre 50 le domande pervenute all'Associazione Valdostana Autismo per prendere parte al corso di TMA, Terapia Multisistemica in acqua,che prenderà il via giovedì 17 settembre prossimo. I posti disponibili inizialmente erano 20, ma sono stati portati a 26 per accogliere un maggior numero di richieste.

Il corso si rivolge a medici, psicologi, pedagogisti, laureati in scienze motorie, terapisti della riabilitazione, educatori ed istruttori di nuoto interessati ad acquisire conoscenze maggiori sull'autismo e su questa innovativa terapia in acqua presentata oggi, venerdì 11 dicembre,nel corso di una conferenza stampa.

"La TMA (Terapia multisistemica in acqua) nasce 16 anni fa. Si sviluppa in un ambiente di integrazione e ludico come la piscina e si propone di modificare i comportamenti disfunzionali del bambino autistico o che presenta difficoltà di comunicazione e di relazione con gli altri" hanno spiegato Giovanni ippolito, Giovanni Caputo e Paolo Maietti, progettisti e docenti del percorso formativo.

L'acqua viene, quindi, utilizzata come attivatore emozionale, sensoriale e motorio, capace di spingere il soggetto con disturbi della comunicazione e autismo ad una relazione significativa con gli altri.

Il corso, di 60 ore articolate in 9 giornate di formazione nei mesi di settembre ed ottobre in cui si alterneranno lezioni in aula ed attività in acqua con i bambini, intende promuovere la costituzione di un gruppo di tecnici terapisti T.M.A. con teorico-pratiche sull'autismo e sul suo trattamento. L'impegno finanziario di questa attività, finanziata da un bando dell'Assessorato regionale alla Sanità, Salute e Politiche sociali, è pari a 50.000 Euro.

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte