Primi incontri di “Aosta viva” con movimenti politici

Condivisione su molti punti analizzati e sulle priorità da affrontare per rilanciare il ruolo di Aosta capitale della Valle d'Aosta. Sono queste in breve le prime impressioni di Giorgio Caniglia e...
Società

Condivisione su molti punti analizzati e sulle priorità da affrontare per rilanciare il ruolo di Aosta capitale della Valle d’Aosta. Sono queste in breve le prime impressioni di Giorgio Caniglia e Valerio Benefforti, rispettivamente capodelegazione dell’Arcobaleno e del Partito Popolare Valdostano, a seguito dell’incontro con Roberto Louvin candidato sindaco nella Lista “Aosta viva”. Della delegazione dell’Arcobaleno facevano parte anche Elio Riccarand (Verdi), Piero Valleise (Prc), Leonardo Tamone (Comité de valdotains) e Maurizio Zardo (Italia dei Valori). Se poi da una parte l’etica politica, la questione morale e il modo di interpretare la Pubblica Amministrazione interessano ai partiti di minoranza, da casa Union arrivano ancora bacchettate. La sezione di Saint Martin de Corleans, infatti, riunitasi nel week end nelle parole del presidente, Christian Diemoz, evidenzia la necessità di trovare una decisione che elimini ambiguità e confusioni e condanna infine il metodo – adottato dall'”iscritto” Roberto Louvin per proporre la sua candidatura.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società
Società