Processione Fontainemore – Oropa: la bellezza di una tradizione secolare

Come avviene da quattrocento anni, anche nella notte fra il 30 e il 31 luglio 2010 una folla di oltre tremila fedeli ha voluto affrontare la fatica del percorso a cavallo fra Valle d’Aosta e Piemonte. Le foto di Cesare Cossavella.
Società

Da Fontainemore a Oropa per contemplare il volto della Madonna Nera. Una processione che si tiene ogni cinque anni e che ogni volta non perde nulla del proprio fascino. Come avviene da quattrocento anni, anche nella notte fra il 30 e il 31 luglio 2010 una folla di oltre tremila fedeli ha voluto affrontare la fatica del percorso a cavallo fra Valle d’Aosta e Piemonte: partenza da Pillaz di Fontainemore alle 23,00 e arrivo al santuario di Oropa attorno a mezzogiorno.

Il Pastorale che apre la processione è stato portato da Romano Arioli, la croce da Donato Angelin Duclos, mentre l’impegno di portare lo stendardo della parrocchia è toccato al giovane Piero Gros, classe 1989.

“Essendo là per la terza volta – ha dichiarato il Vescovo di Aosta, mons. Giuseppe Anfossi, al settimanale diocesano “Corriere della Valle” in distribuzione oggi – ho riscoperto la bellezza della processione e ne ho misurato la fatica. E poi la notte, il canto che squarcia il buio e il silenzio, su delle montagne di cui vedi solo le ombre. C’è un fascino particolare, una situazione davvero unica. Soltanto chi la vive può comprendere questa bellezza”.

Per raccontare il fascino di questa esperienza, pubblichiamo le foto che Cesare Cossavella, autore di un volume edito da Priuli e Verlucca, ha scattato quest’anno.

 

Clicca qui per guardare la PHOTOGALLERY. Le immagini sono di Cesare Cossavella,

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte