Prorogata la cassa integrazione per la Zincocelere

E' avvenuto ieri a Torino l'incontro per esaminare la situazione dell'azienda metalmeccanica Zincocelere con sede a Cavaglià e a Pont Saint Martin. Sindacati e vertici dell'industria hanno concordato nel chiedere al Ministero del...
Società

E’ avvenuto ieri a Torino l’incontro per esaminare la situazione dell’azienda metalmeccanica Zincocelere con sede a Cavaglià e a Pont Saint Martin. Sindacati e vertici dell’industria hanno concordato nel chiedere al Ministero del Lavoro la proroga della Cassa integrazione che sarebbe scaduta il prossimo 3 marzo. La proroga sarà di sei mesi. La Zincocelere, azienda specializzata nella produzione di circuiti stampati industriali, è in stato di crisi. Il proprietario nelle scorse settimane aveva reso noto che a causa della contrazione del mercato si sarebbe operato un ridimensionamento e accorpamento della produzione a Cavaglià, chiudendo lo stabilimento di Pont Saint Martin. La chiusura dello stabilimento di Pont Saint Martin comporterà la perdita del lavoro per una quarantina di persone. Potrebbero esserci anche pesanti ripercussioni per l’occupazione dei circa 250 dipendenti attivi a Cavaglià.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società