Querelle crocifisso: “la Corte europea è un ente giuridico incaricato di emettere sentenze”

Mario Vietti contesta l'intervento di un precedente lettore (sulla non leggittimazione della Corte europea) sottolineando come si tratti di un ente giuridico che emette sentenze obbligatorie per gli Stati.
I lettori di Aostasera, Società

Ad integrazione delle affermazioni del signor Corrado Olivotto – che pare credere che la Corte Europea per i diritti dell'uomo sia un gruppetto dopolavoristico di giuristi in pensione – mi permetto di segnalare ai lettori che la Corte è un Ente giuridico internazionale (creato sulla base della "Convenzione europea dei diritti dell'uomo" –  Trattato internazionale firmato il 4 novembre 1950 a Roma) incaricato di emettere sentenze obbligatorie per gli Stati, qualora rilevi violazioni dei diritti civili o politici stabiliti dalla Convenzione europea.

I membri della Corte vengono nominati dagli Stati membri e sono scelti tra magistrati avvocati, professori di prestigiose Università e costituzionalisti.Nel merito delle affermazioni del signor Olivotto, vorrei poi far rilevare che la decisione di eliminare i simboli religiosi riguarda soltanto gli edifici scolastici; gli oratori e le statue di santi oggetto di devozione popolare possono, cioè, dormire sonni tranquilli.

Cordialmente
Mario Vietti

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte