Rally della Valle d’Aosta: il primo leader è Pedersoli

Ieri, venerdì 29 aprile, le prime due prove del Col San Carlo e di Cerellaz. Il bresciano ha preso il comando dalla seconda PS disputata. In coppia con Matteo Romano aveva staccato il terzo tempo al termine del primo impegno, per poi imporsi a Cerellaz.
La Citroen C4 WRC di Luca Pedersoli
Società

Con le prime due Prove Speciali di ieri venerdì 29 aprile, la Col San Carlo e la Cerellaz, il 41° Rally Valle d’Aosta – Saint Vincent, prima prova il Trofeo Rally Asfalto 2011 è partito. La gara ha inaugurato la nuova formula della serie, che prevede due gironi di tre gare e due finali, con l’obbligo dell’iscrizione per poter acquisire punteggio.
 
L’evento aostano è dunque la prima prova del Girone A ed ha sventolato la bandiera a scacchi alle 17,01 con 87 equipaggi che hanno preso il via, due in meno del plateau di iscritti. 
 
La prima porzione di sfide ha subito fornito agonismo e spettacolo, con il bresciano Luca Pedersoli, Campione in carica, che ha preso il comando delle operazioni dalla seconda piesse disputata. In coppia con Matteo Romano, sulla Citroen C4 WRC, vettura per lui nuova, Pedersoli aveva staccato il terzo tempo assoluto al termine del primo impegno cronometrato (vinto dal comasco Paolo Porro con la Ford Focus WRC), per poi imporsi alla seconda occasione di Cerellaz.
 
Dunque, prima di portare le vetture al riordinamento notturno di Aosta, Pedersoli e Romano hanno 35 di vantaggio sui rivali più accesi della stagione passata, Felice Re e Mara Bariani, anche loro a bordo di una Citroen C4 WRC. Una prova concreta proprio a Cerellaz ha portato Re alle spalle del leader, annunciando per domani un duello quanto mai avvincente.
 
Completa il podio Paolo Porro, affiancato da Cargnelutti, che proprio con la seconda prova speciale ha perduto la leadership, perdendo 142. La quarta piazza è per il comasco Marco Silva (Citroen Xsara WRC) a 191 mentre gli appassionati aostani hanno applaudito con decisione la doppia prestazione di Fabrizio Denchasaz, con una non facile Citroen Xsara WRC, quinto nella provvisoria con  433 dalla vetta. I tanti sportivi locali lo seguiranno certamente domani con interesse, dovendo lui portare alto il vessillo della Vallee in luogo dell’assente Elwis Chentre.
 
In Gruppo N il primo leader, sempre dopo due prove speciali, è il calabrese Franco Laganà, con una Mitsubishi Lancer Evolution, condivisa con Maurizio Messina. Il pilota della Vomero Racing comanda con 178 sul reggiano Marco Belli, su una vettura analoga.
 
Oggi, sabato 30 aprile, la restante parte della gara: altre sei prove speciali, con arrivo finale e premiazione sul palco a partire dalle ore 18,11, sempre in Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto a Saint Vincent. Come accennato, otto in totale gli impegni cronometrati previsti, 124,760 Km. di sfide, il 27,9% dell’intero tragitto, lungo 447,050 Km.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società