Rinnovo Assemblea delegati Fondo Fopadiva

Rinnovo dell’assemblea dei delegati del Fondo Fopadiva. Da lunedì prossimo, 23 e fino al venerdì 27 febbraio, i 6304 iscritti all'ottobre 2008, sono chiamati ad eleggere 30 delegati dei lavoratori e altrettanti per i datori di lavoro.
Società

Rinnovo dell’assemblea dei delegati del Fondo Fopadiva. Da lunedì prossimo, 23 e fino al venerdì 27 febbraio, i 6304 iscritti all'ottobre 2008, sono chiamati ad eleggere 30 delegati dei lavoratori e altrettanti per i datori di lavoro.

Quattro sono i comparti elettorali istituiti: Pubblico Impiego; Industria; Commercio, Turismo, Trasporti e Servizi; Agricoltura e Artigianato, per ognuno dei quali sarà eletto un numero di delegati proporzionale agli iscritti al Fondo del comparto stesso.

I datori di lavoro che hanno oltre 10 lavoratori dipendenti aderenti al Fondo dovranno istituire un seggio elettorale presso di loro per permettere l’esercizio del diritto di voto. Tutti i lavoratori, invece, dipendenti di datori di lavoro con meno di 10 aderenti potranno recarsi a votare presso il seggio istituito direttamente dal Fondo, nella sede di P.zza Arco d’Augusto n. 10 dalle ore 8,30 alle 13 e dalle ore 13,30 alle 17,30.

In una nota il Fondo ricorda come dal 1° gennaio 2009 sia stata attivata la gestione multicomparto. “Accanto all’unica linea di investimento fino ad ora esistente – si legge in una nota –  denominata “Prudente” è stata prevista una linea “Garantita”, rivolta principalmente ai lavoratori vicini al pensionamento e che offre un rendimento garantito almeno pari a quello del TFR, ed una linea “Dinamica”, rivolta in particolar modo ai lavoratori più giovani e che prevede una componente azionaria pari al 45%.”

I lavoratori iscritti al Fondo al 31 dicembre 2008 ed attualmente inseriti nel comparto di investimento “Prudente”, potranno esprimere la scelta per passare ad un altro comparto entro il 21 aprile 2009 . Le scelte effettuate sono vincolanti per un periodo di 12 mesi.
Per informazioni: www.fopadiva.it

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società