Sicurezza stradale: una settimana per insegnare ai giovani come comportarsi alla guida

Il progetto ‘’Sicuri in strada”, che si svolgerà dal 3 al 7 maggio alla Cittadella di Aosta, è stato presentato questa mattina, lunedì 12 aprile, nella saletta di palazzo regionale ad Aosta.
La conferenza stampa di presentazione
Società

Una settimana interamente dedicata alla sicurezza stradale, per insegnare ai più giovani come comportarsi alla guida di ciclomotori e biciclette. E' questo l'obiettivo del progetto ‘'Sicuri'' in strada, che si svolgerà dal 3 al 7 maggio alla Cittadella di Aosta, e che è stato presentato questa mattina, lunedì 12 aprile, nella saletta di palazzo regionale ad Aosta.
Il protocollo di intesa dell'iniziativa è stato siglata dalla Regione, dal comune di Aosta e dalla delegazione valdostana dell'International Police Association (Ipa). Coinvolte nel progetto le scuole primarie e secondarie.
‘'Questa iniziativa – commenta l'assessore regionale all'Istruzione, Laurent Viérin – si inserisce fra le azioni dell'Assessorato rivolte all'educazione stradale dei giovani studenti e consiste in una promozione di azioni congiunte destinate agli studenti e ai docenti''.
Diverse le tematiche che verranno affrontate e diversificate per la scuola primarie e quella secondarie. I più piccoli riceveranno informazioni pratiche e trasmissioni di valori legali alla circolazione stradale, oltre a regole di comportamento inoltre potranno fare prove pratiche di conduzione di biciclette. I ragazzi delle scuola secondaria di primo grado, invece, oltre alle lezioni di teorica, assisteranno a simulazioni di incidenti stradali, e avranno la possibilità di poter provare in tutta sicurezza i ciclomotori.
‘'E' importante insegnare ai ragazzi la legalità – conclude l'assessore – e questo avviene anche attraverso percorsi formativi dedicati interamente alla sicurezza stradale. E' un momento dedicato ai più giovani, ma offre anche la possibilità di sensibilizzare al fenomeno, soprattutto degli incidenti stradali, l'intera collettività''.

Alle iniziative parteciperanno attivamente polizia e polizia locale. ‘'Il progetto – commenta l'ispettore Mirco Ciccarese, presidente dell'Ipa Valle d'Aosta – non vuole fornire solo nozioni teoriche, ma anche fare capire cosa vi è alla base delle regole e soprattutto che guidare un veicolo comporta rischi per sé e per gli altri''.
‘'Questo progetto – spiega in comandante della polizia locale Fiabio Fiore – non ci coglie impreparati, noi dal 2004 partecipiamo attivamente nelle scuole alle attività legate alla sicurezza stradale''.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte