“Tra fuoco e ghiaccio”, 24 ore per scalare Etna e Monte Bianco

Il primo luglio l’alpinista Luca Colli Tibaldi sarà protagonista di una corsa folle contro il tempo, nel tentativo di scalare le due cime più importanti d’Italia, per “rinnovare il senso di fratellanza tra genti lontane geograficamente”.
Luca Colli
Società

Continuano le celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia, ricorrenza che ha mobilitato molti personaggi pubblici, tra i quali anche numerosi atleti impegnati in imprese simboliche ma dal grande valore tecnico.

Il primo di luglio, anche se la data precisa dipende dalle condizioni meteo in quota, l’alpinista Luca Colli sarà protagonista di una corsa folle contro il tempo, nel tentativo di scalare, in meno di 24 ore, l’Etna e il Monte bianco.

Com’è farà? Già protagonista di altre salite estreme come l’Elbrus (5.642) in 3h e 08’ nel 2009 e il Kilimanjaro (5.895) in 9h e 53’ nel 2010, Colli scatterà da Linguaglossa (Catania) per salire di corsa ai crateri sommitali del vulcano. Di seguito il trasferimento in aereo alla volta di Courmayeur, da dove partirà la seconda parte dell’impresa, insieme alla guida alpina Massimo Datrino, verso la vetta del Bianco.

“Ho pensato a una performance alpinistica che unisse le due cime più importanti d’Italia – ha spiegato Colli – per rinnovare il senso di fratellanza tra genti lontane geograficamente, ma che hanno saputo creare una grande Nazione”.

La performance fa parte della preparazione atletica verso altre spedizioni nell’immediato futuro: infatti, dal 17 al 29 Luglio, lo sprinter italiano sarà in Australia per stabilire il record mondiale di velocità in salita aprendo una nuova via invernale al Mt. Kosciuszko (2.228) vetta più alta del continente australe e una delle Seven Summits. Nel Gennaio 2012 Colli sarà poi in Argentina, impegnato nella salita estrema dell’Aconcagua, un’altra delle Seven Summits che, con i suoi 6.959 metri, è la vetta più alta del Sud America.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte