Un 2010 ricco di nascite al Parc Animalier: gli ultimi arrivati sono cinque cinghialetti

Primavera straordinariamente fertile al Parc Animalier di Introd. La cicogna ha fatto tappa al parco faunistico valdostano numerose volte. Riaperto da aprile il Parc Animalier sta registrando un aumento dei visitatori rispetto allo scorso anno.
Società

Primavera straordinariamente fertile al Parc Animalier di Introd. La cicogna ha fatto tappa al parco faunistico valdostano numerose volte. Da aprile ad oggi hanno visto per la prima volta la luce due piccoli di barbagianni, un piccolo di gufo reale, un cervo europeo, lo stambecco Narciso, il cervo Macchia e i camoscetti Iris e Birkey. Nei giorni scorsi i gestori del parco hanno scoperto che era arrivata anche Casper, una piccola marmotta mentre domenica sera, sono stati ben cinque i fiocchi azzurri e rosa appesi per Ariel, Aris, Arno, Astro e Alma, i nuovi piccoli di cinghiale.
“E’ un anno super – spiega il responsabile Corrado Brunet – non tutti gli anni infatti riusciamo a vedere cosi tanti piccoli”.

La stagione del parco è iniziata quindi nel miglior modo possibile e non solo per le numerose nascite. Infatti anche sul lato dei visitatori la struttura ha di che gioire.
“Nel mese di aprile abbiamo registrato un 5% in più di presenze rispetto allo stesso mese del 2010. Dopo un maggio pessimo, complice la meteo con numerose disdette, abbiamo avuto un buon recupero a giugno e anche luglio è cominciato bene. Possiamo dire che siamo in crescita rispetto al 2009”.

Tra i clienti di questi giorni, turisti ma anche i bambini dei centri estivi e delle colonie in vacanza in Valle d’Aosta, ai quali in particolare, se raccolti in gruppi superiori alle 20 persone, il parco offre una visita guidata con un tecnico faunistico.
Per il futuro il Parco potrebbe aprire la porta ad altre specie “è una valutazione che stiamo facendo con la Regione.”
Per visitare quelle esistenti – trote fario e salmerini alpini e gamberi di fiume, le quattro specie di rapaci  (la civetta delle nevi, l' allocco, il barbagianni, l' allocco) e un galliforme (il gallo forcello), marmotte, stambecchi, camosci, caprioli, cervi, cinghiali e lepri comune e variabile – i visitatori avranno tempo fino a fine novembre, tutti i giorni dalle 9.30 alle 18.00

Per informazioni: www.parc-animalier-introd.it

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte