Un futuro consorzio che riunisca i cinque Confidi regionali? Se ne parlerà domani a Saint-Vincent

Le nuove norme comunitarie impongono ai Consorzi di garanzia fidi un nuovo sistema operativo che rischia di mettere in ginocchio le capacità finanziarie di molte piccole imprese e tutto questo preoccupa gli operatori. Saranno questi i...
Società

Le nuove norme comunitarie impongono ai Consorzi di garanzia fidi un nuovo sistema operativo che rischia di mettere in ginocchio le capacità finanziarie di molte piccole imprese e tutto questo preoccupa gli operatori. Saranno questi i temi al centro del Congresso che si svolgerà domani a Saint-Vincent dal titolo: “Ruolo e futuro dei consorzi di garanzia fidi in Valle d?Aosta”.
Le nuove normative impongono che i Confidi debbano garantire prima se stessi per poter offrire aiuto finanziario al mondo dell?imprenditoria. Ciò deve avvenire attraversi un rating di livello, un giudizio sui bilanci e sui progetti che deve passare al vaglio di una serie di normative finanziarie. Domani si parlerà dunque del futuro delle cinque Confidi presenti in Valle che sembra indirizzarsi verso la fusione delle stesse in un unico consorzio nel quale troveranno spazio i singoli settori.
L?appuntamento di domani è organizzato dall?l’Assessorato al Bilancio, Finanze, Programmazione e Partecipazioni regionali, in collaborazione con Banca d’Italia, Ordine dei dottori commercialisti, Collegio dei ragionieri e dei periti commerciali, Ordine degli avvocati, Associazione bancaria italiana e Camera di Commercio.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società