Una quarantina di persone al presidio in piazza Deffeyes contro il malgoverno

Una quarantina le persone presenti con cartelloni, striscioni e campanacci.
Presidio legalità piazza Deffeyes
Società

Una quarantina di persone si sono ritrovate nel pomeriggio di oggi in piazza Deffeyes ad Aosta "per dire basta alla corruzione, alle mafie e al malgoverno". 

Ad organizzare il presidio, in concomitanza con la seduta del Consiglio regionale sono state le associazioni: Arci Valle d'Aosta, Attac Valle d'Aosta, Legambiente VdA, Libera Vda, Movimento per la Decrescita Felice Valle d'Aosta e Valle Virtuosa. I manifestanti sono arrivati in piazza con alcuni striscioni e cartelloni e suonando dei campanacci. 

"Alla luce di tutte le vicende accadute in quest'ultima legislatura regionale, ultima la condanna penale che ha riguardato l'Assessore alle Finanze Ego Perron, che ha fatto seguito ad altre sei condanne di Consiglieri e relative e forzate dimissioni di ben quattro di essi e ricordati i continui cambi di maggioranza.." e "gli scandali che hanno coinvolto altri consiglieri" i promotori della manifestazione "chiedono con urgenza che venga fatta pulizia all'interno dei partiti di tutte quelle persone colluse con sistemi clientelari e mafiosi, che venga superato il modello elettorale delle tre preferenze, che favorisce cordate e possibilità di controllo di voto".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte