“Canepa come Gazzola nel 2011, ha saltato un punto a rilevazione manuale”

Nel pomeriggio è arrivata la precisazione della direzione di gara che ha preso le distanze dalle voci relative al presunto utilizzo di un automezzo da parte della Canepa. "Siamo estranei alle dichiarazioni personali rese da un atleta".
Presentazione Tor des géants 2013, Alessandra Nicoletti
Sport

"Il procedimento disciplinare che ha portato alla squalifica di Francesca Canepa riguarda il mancato passaggio da un punto di controllo della gara, quello di Les Goilles – Cogne, la stessa circostanza che nell’anno 2011 aveva portato alla squalifica di Marco Gazzola". Dopo le polemiche generate ieri pomeriggio e ancora questa mattina dall’estromissione dalla gara di Francesca Canepa, nel pomeriggio di oggi sono arrivate delle ulteriori precisazioni da parte della direzione della corsa.

"Il mancato passaggio da quel punto di controllo è stato prontamente riscontrato dalla Direzione di gara – scrivono gli organizzatori del Tor des Géants – ma, trattandosi di un punto a rilevazione manuale, è stato necessario acquisire il registro cartaceo dei passaggi controfirmato dai volontari addetti alla registrazione dei passaggi e dai commissari di corsa per poter procedere con la formalizzazione della squalifica".

La direzione ha poi preso le distanze dalle voci relative al presunto utilizzo di un automezzo da parte della Canepa. "Chiariamo che tali informazioni originano da dichiarazioni personali rese pubblicamente da un atleta al punto di ristoro di Dondena: l’organizzazione è estranea a tali dichiarazioni".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Sport
Sport