Galleria 

Il Courmayeur Ladies Open è di Donna Vekic

Con questo successo, la Vekic si porta a casa 29.200 euro e 280 punti WTA che la rilanciano in classifica: guadagnerà una trentina di posizioni, risalendo al n.67. 
Sport

Il primo Courmayeur Ladies Open – Cassina Trophy parla croato. Ai piedi del Monte Bianco la corona del torneo va alla 25enne Donna Vekic, capace oggi di imporsi, senza troppa fatica, sulla danese Clara Tauson. Con un 7-6 6-2 Vekic si è aggiudicata il terzo titolo in carriera, il primo dopo un digiuno di circa 4 anni e mezzo.
Al contrario, la danese era reduce da due battaglie, nei quarti contro Ann Li e nella drammatica semifinale contro Liudmila Samsonova, da cui è emersa dopo aver annullato ben cinque matchpoint. La stanchezza fisica è emersa nel secondo set, in cui ha quasi smesso di lottare una volta incassato il break.

Con questo successo, la Vekic si porta a casa 29.200 euro e 280 punti WTA che la rilanciano in classifica: guadagnerà una trentina di posizioni, risalendo al n.67.

“Grazie a tutti per aver reso fantastica questa settimana, e un ringraziamento particolare al mio team che mi è sempre stato accanto in momenti difficili” ha detto la Vekic, che ha anche scherzato con Luca Fuso, amministratore delegato del title sponsor Cassina, presente alla premiazione.

In semifinale Vekic Vs Tauson

Sarà Danimarca contro Croazia la sfida finale del Courmayeur Ladies Open – Cassina Trophy (235.238$, Mapei indoor). Nelle semifinali disputatesi oggi Jasmine Paolini ha salutato il torneo con un netto 6-2 6-0 incassato sulla croata Donna Vekic, implacabile nello sfruttare le incertezze dell’azzurra, che dunque rimanda l’ingresso tra le top-50.

“Mi dispiace aver dato una delusione al pubblico italiano – ha detto la croata – ma io ho fatto la mia partita. Il punteggio potrebbe far sembrare che sia stato un match facile, mentre in realtà è stato molto complicato. La Paolini ti fa giocare tante palle e poi sa essere aggressiva”.

Nell’altra semifinale la danese Clara Tauson è riuscita ad annullare 5 matchpoint (dei quali 4 consecutivi) a Liudmila Samsonova nel 4-6 7-6 6-4.
“Pensavo che la partita fosse finita, lei tirava troppo forte, era molto aggressiva e mi ha travolto di colpi vincenti – ha detto la Tauson, che non ricorda l’ultima volta in cui ha vinto dopo aver annullato 5 matchpoint – io mi sono limitata a cercare di tenere la palla in campo e combattere. Liudmila è una grande giocatrice: tutti sanno che io amo essere aggressiva e comandare il gioco, ma me lo ha impedito. Complimenti a lei”.

Gli aggiornamenti live sono disponibili sul sito della WTA.

Semifinale per Paolini, Vekic, Tauson e Samsonova

Giornata di semifinali al Courmayeur Ladies Open – Cassina Trophy. A conquistarsi ieri le ultime fasi del torneo sono state Jasmine Paolini, che in serata ha superato Dayana Yastremska col punteggio di 6-4 7-6.
Una partita contraddistinta da una polemica nel finale: la Yastremska si era riavvicinata dal 6-2 al 6-4, e sull’ultimo punto del match un colpo dell’italiana (verosimilmente fuori) non è stato chiamato dal giudice di linea, senza che l’arbitro Miriam Bley facesse overrule. La Yastremska è andata via inferocita, il suo coach era ancora più arrabbiato. Ad assistere alla vittoria dell’azzurra Federica Brignone.
In semifinale (secondo match dalle 16), Jasmine se la vedrà con Donna Vekic, già battuta due mesi fa a Cincinnati. “Mi aspetto un match sia tattico che fisico, con scambi lunghi e impegnativi” ha detto la toscana, che ha nuovamente chiamato a raccolta la gente di Courmayeur.
Donna Vekic nel pomeriggio aveva sconfitto Xinyu Wang con un doppio 6-4.

Semifinale conquistata anche per Clara Tauson, la giovanissima danese (classe 2002) si è imposta in rimonta su Ann Li, reduce dal successo a Tenerife. Per la prima volta, l’americana ha dato segni di cedimento dopo due settimane ad alta intensità. È finita 3-6 6-4 6-2 per la Tauson, che peraltro si era innervosita nel cuore del secondo set, quando un suo servizio (nettamente fuori, come evidenziato dalla TV) non era stato chiamato e, distratta, ha sbagliato il colpo successivo.

In semifinale affronterà Liudmila Samsonova, vittoriosa ieri contro Anna Kalinskaya con un netto 6-1 6-2. La ragazza di Olenegorsk non ha ancora perso un set, e le sue avversarie non hanno mai raccolto più di tre game in un singolo parziale.

I quarti di finale

Iniziano i quarti di finale del singolare e le semifinali del doppio del Courmayeur Ladies Open. Le prime a scendere in campo, a mezzogiorno, saranno Donna Vekic (vincente ieri su S. Zheng 6-3 6-4) e X. Wang (che si è aggiudicata il derby cinese contro S. Zhang 7-6 6-4). A seguire il derby russo tra Kalinsakaya e Samsonova. Alle 18 toccherà a due scontri tra teste di serie: Tauson (testa di serie numero 5) contro Li (numero 9, che ieri ha passato il turno 5-7 6-3 6-1 contro Frech) e Yastremska (numero 10) contro Jasmine Paolini (numero 7 e vincitrice del derby contro Stefanini 6-4 7-5).

La prima semifinale del doppio sarà Wang-Zheng contro Lechemia-Santamaria nel pomeriggio e Hozumi-Zhang contro le russe Diatchenko-Panova in chiusura di giornata.

Gli aggiornamenti live sono disponibili sul sito della WTA.

Courmayeur Ladies Open: Samsonova ai quarti, Caregaro fuori anche in doppio

Courmayeur Ladies Open Liudmila Samsonova
Courmayeur Ladies Open Liudmila Samsonova

Prosegue il cammino di Liudmila Samsonova nel Courmayeur Ladies Open che, con la vittoria 6-3 6-3 contro Bolsova, accedere ai quarti di finale. Per Martina Caregaro il torneo finisce qui, vista la sconfitta in doppio insieme a Lucia Bronzetti per 6-3 6-3 contro Diatchenko-Panova.

Ai quarti del singolare accedono anche Yastremska (6-1 3-6 7-5 alla connazionale ucraina Kozlova), Tauson (6-4 6-1 a Gatto-Monticone) e Kalinskaya (6-3 0-6 6-3 alla testa di serie Riske), mentre passa il primo turno la statunitense Li (4-6 6-3 6-4 a Rakhimova).

Staccano il pass per le semifinali, nel doppio, Zhang-Hozumi (6-0 6-3 a Kalashnikova-Kato), mentre ai quarti vanno Piter-Voracova (3-6 7-5 10-5 a Bouzkova-Hradeck, teste di serie numero 1 del torneo) e Neel-Rosolka (4-6 6-3 10-8 a Kichenok-Olaru).

Oggi si chiuderanno gli ottavi del singolare ed i quarti del doppio: si parte alle 12 con Zheng-Vekic, poi Wang-S. Zhang, il derby italiano Stefanini-Paolini e Frech-Li nel singolare, Diatchenko-Panova contro Neel-Rosolka, Piter-Voracova contro Wang-S.Zheng, Lechemia-Santamaria contro Bolsova-Rakhimova dall’altra.

Courmayeur Ladies Open, avanzano Liudmila Samsonova e le cinesi

Nel secondo giorno del tabellone principale, il Courmayeur Ladies Open perde una delle sue teste di serie. La croata Petra Martic è infatti uscita contro la cinese S. Zheng, dimostratasi più potente ma, soprattutto, più concentrata: tanti infatti gli errori ed i doppi falli di Martic, uscita sconfitta per 6-3 6-4. E dalla Cina arrivano altri due tasselli degli ottavi di finale: S. Zhang ha sconfitto 6-1 6-3 l’italiana Jessica Pieri, mentre X. Whang ha avuto la meglio della spagnola Cristina Bucsa, ritiratati quando era sotto 6-1 5-0. Una piccola rivincita croata è venuta da Donna Vekic, che ha sconfitto Q. Zheng 7-6 6-1.

Ed è stata un’emozione per Liudmila Samsonova giocare, reduce ieri dal record del palleggio più alto del mondo) quasi “in casa”, lei che cresciuta in Valle d’Aosta sui campi di Saint-Vincent. “Liuda” si è detta “inizialmente nervosa, ma poi sono riuscita a giocare al meglio pur contro un’avversaria che non conoscevo”: con il suo tennis potente misto a colpi di fino, sfruttando anche al meglio diversi ace devastanti, dopo un avvio combattuto ha sconfitto Stephanie Wagner 6-3 6-0 e si candida sempre più ad essere protagonista nel prosieguo.

In serata vittoria abbastanza agevole per Jasmine Paolini nel derby contro Martina Di Giuseppe per 6-4 6-1, con l’Italia che perde altri due pezzi: Martina Trevisan esce sconfitta 6-2 6-4 da Anna Kalinskaya e il doppio Gatto Monticone-Pigato out dopo un lunghissimo match contro Kalashnikova-Kato 6-3 3-6 10-6. Lunghissimo match, sempre nel doppio, anche quello tra Wang-Zheng e Vikhlyanteva-Q.Zheng, con le prime ad imporsi 5-7 6-4 11-9. La prima partita di doppio della giornata ha visto la francese Elixane Lechemia e la statunitense Sabrina Santamaria imporsi 6-4 6-0 sulla tedesca Vivian Heisen e la belga Kimberley Zimmermann.

Oggi Rakhnimova-Li chiuderà i sedicesimi di finale, con gli ottavi già al via: dalle 11.30 sul centrale si sfideranno Yastremska-Kozlova, Tauson-Gatto Monticone, Riske-Kalinskaya e Bolsova-Samsonova. Il doppio, ad eccezione di Bronzetti-Caregaro contro Diatchenko-Panova in chiusura di serata sul centrale, si giocherà sul campo 1 (senza spalti): Bouzova-Hradecka se la vedranno contro Piter-Voracova, Nelle-Rosolka contro Kichenok-Olaru e – primo incontro dei quarti di finale – Kalashnikova-Kato contro Hozumi-Zhang.

Martina Caregaro fuori nel derby con Giulia Gatto-Monticone

Martina Caregaro foto di Francesco Peluso
Martina Caregaro foto di Francesco Peluso

Ha lottato come ha potuto, ma alla fine ha dovuto cedere al tie break: Martina Caregaro esce sconfitta dal derby con Giulia Gatto-Monticone del Courmayeur Ladies Open per 6-4 7-6.

A passare agli ottavi di finale ieri sono state anche Yastremska (6-3 6-1 a Diatchenko), Stefanini (6-3 3-6 7-5 a Minella), Tauson (6-2 6-2 a Voegele), Bolsova (6-1 6-7 6-4 a Hsieh), Kozlova (6-1 6-3 a Bronzetti), Frech (6-2 6-4 a Radwanska) e Riske (6-1 6-1 a Raina). Ai quarti di finale del doppio accedono invece Bolsova-Rakhimova, che hanno sconfitto Bektas-Moore 7-6 7-6, e Zhang-Hozumi a causa del ritiro di Raina-Van der Hoek.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati